Trading di criptovalute e costi sostenuti: qual è il modo migliore per acquistare e vendere?

Se desideri iniziare a trarre profitto dal trading di criptovaluta, devi essere intelligente con il tuo trading di criptovalute – e velocemente.

Naturalmente, quello che vorrai è mantenere le tue spese generali il più piccole possibile quando acquisti criptovaluta per vendere la linea per un profitto. In questo regno del trading di criptovalute, è importante essere consapevoli di tutte le varie commissioni che potresti sostenere che possono avere un enorme impatto sui profitti delle tue operazioni.

Un buon punto di partenza mentale sarebbe considerare il trading di criptovalute proprio come il mondo del tradizionale trading fiat forex. Con il trading sul forex, è importante controllare il valore di ogni operazione, in termini di spread e margine offerto.

Gli scambi di criptovaluta opereranno in modo simile ai mercati forex, con uno spread che crea una differenza di valore tra il prezzo disponibile per investire e il valore effettivo di una criptovaluta: la differenza di prezzo è vista come la commissione dello scambio. Mettendoti la testa intorno al trading forex, dovresti essere in grado di fare i conti con gli investimenti in criptovaluta molto più rapidamente, senza la necessità di capire come funzionano le criptovalute sotto il cofano.

È molto importante limitare i costi sostenuti quando si effettuano investimenti a lungo termine in asset consolidati come Bitcoin e altcoin. Sebbene pagare una commissione del 5-10% quando si acquista o si vende il proprio Bitcoin potrebbe non sembrare un grosso problema al suo valore attuale, guardare più in basso è vitale, soprattutto se si crede nel successo futuro di queste valute digitali.

Molti esperti di crittografia credono in Bitcoin un giorno potrebbe valere $ 100.000 per moneta. Se dovessi acquistare un Bitcoin per $ 100.000, pagheresti tra $ 5.000 e $ 10.000 solo in commissioni.

È eliminare questi errori da scolaro che possono fare la differenza tra un investitore finanziario redditizio e uno perdente, sottolineando il motivo per cui piattaforme di trading affidabili insistono su nuovi trader praticare i propri investimenti con un conto demo in primo luogo utilizzando fondi virtuali, testando strategie e comprendendo i costi complessivi delle negoziazioni, compreso lo spread di prezzo, senza rischi.

Con tutto quanto sopra in mente, diamo un’occhiata alle opzioni più convenienti per scambiare criptovalute e massimizzare i potenziali rendimenti.

Scambi di criptovaluta: cosa fanno pagare?

Ci sono diverse potenziali commissioni a cui prestare attenzione quando si seleziona uno scambio di criptovaluta per eseguire i propri scambi. Alcuni addebiteranno una commissione solo per trasferire fondi in valuta fiat sul tuo account, ma la maggior parte, fortunatamente, non lo fa. Le commissioni di trading saranno applicabili alla tua transazione crittografica, espresse come percentuale del valore complessivo della tua acquisizione. Dopo aver acquistato la valuta digitale che desideri, la cosa più sicura da fare è trasferire le tue risorse dall’exchange a un portafoglio crittografico privato e sicuro.

Prova a trovare uno scambio che offra le commissioni di prelievo più basse, sia come tariffa fissa che come tariffa percentuale. Dovrebbe essere possibile trovare scambi che ti consentiranno di prelevare risorse crittografiche gratuitamente o per un minimo di $ 1, mentre le commissioni di prelievo per le valute legali possono essere più simili a $ 2- $ 3.

Trading di Cryptos come CFD

Più criptovalute sono disponibili come contratti per differenza (CFD) con le piattaforme di trading. Ciò significa che gli investitori possono semplicemente speculare sul prezzo di una criptovaluta in aumento o in diminuzione, senza doversi preoccupare di archiviare fisicamente l’asset. I CFD di criptovaluta tendono ad offrire commissioni di trading di mercato più economiche rispetto alle coppie di trading forex, motivo per cui più commercianti di forex stanno cercando di speculare sulle criptovalute in modo conveniente e sfruttare l’estrema volatilità rispetto ai movimenti tipicamente modesti nei mercati forex.

Utilizzo di piattaforme di trading peer-to-peer

Esiste un numero crescente di piattaforme di trading peer-to-peer per criptovalute come Bitcoin. La maggior parte di queste piattaforme addebita piccole commissioni forfettarie ogni volta che viene effettuato un trasferimento tramite il loro sistema. Queste commissioni tendono ad essere circa l’1-2% del valore totale delle risorse crittografiche che desideri acquistare. Tuttavia, la struttura delle commissioni tende a inclinarsi verso coloro che possiedono gli asset e forniscono la liquidità. Hanno il potere di impostare le proprie commissioni, oltre alla tariffa fissa della piattaforma, quindi sii consapevole di questo e prova a trovare venditori autentici che non siano là fuori per truffare gli investitori.

Prima di approfondire uno qualsiasi dei metodi di criptazione discussi sopra, assicurati di avere abbastanza esperienza per interagire con queste piattaforme e di avere una chiara gestione dei costi e delle considerazioni sulla sicurezza di ciascuna piattaforma prima di separarti dai tuoi sudati guadagni.

 

Immagine in primo piano: Pexels – https://pixabay.com/

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me