Token fungibili e non fungibili: qual è la differenza?

Oggi esamineremo i token fungibili e non fungibili, alias NFT, alias eleganti. Sono diventati mainstream con l’improvvisa popolarità dei cryptokitties, un gioco collezionabile di gatti virtuali. Mentre l’ERC-721 basato su Ethereum rimane l’NFT più popolare sul mercato, ci sono diversi progetti là fuori, come RSK, che hanno prodotto i propri token collezionabili. Quindi, prima di entrare in tutto questo, facciamo qualche ricerca di base.

Cos’è un token?

Nella vita reale, un token è una cosa che funge da rappresentazione visibile o tangibile di un fatto, una qualità, un sentimento, ecc. Puoi svuotare le tasche in questo momento e le probabilità sono che ti imbatterai in molti token della vita reale.

  • La carta d’identità del tuo ufficio mostra che un’azienda ti impiega con profitto.
  • La tua patente di guida è un segno, che rappresenta il fatto che hai seguito la formazione necessaria per guidare nel tuo paese.
  • La chiave magnetica dell’hotel mostra che hai pagato l’hotel per la tua camera.

Allo stesso modo, nel criptoverso, un token è una rappresentazione di “qualcosa” nel suo particolare ecosistema. Potrebbe valutare, puntare, votare a destra o qualsiasi altra cosa. Un token non è limitato a un ruolo specifico; può svolgere molti ruoli nel suo ecosistema nativo. Un token rappresenta una risorsa o un’utilità che un’azienda possiede e di solito la cedono ai propri investitori durante una vendita pubblica.

I ruoli di un token

Un token è una rappresentazione di qualcosa nel suo particolare ecosistema. Potrebbe essere valore, posta in gioco, diritto di voto o qualsiasi altra cosa. Un token non è limitato a un ruolo specifico; può svolgere molte funzioni nel suo ecosistema nativo, come:

  • Pedaggio: un token può fungere da gateway per il Dapp. Fondamentalmente, per accedere alla Dapp, dovrai tenere i token.
  • Diritti di voto: i token possono anche qualificare i titolari per avere determinati diritti di voto. Pensa a EOS, possedere token EOS ti consentirà di votare per i produttori di blocchi.
  • Scambio di valore: questo è uno dei ruoli più tradizionali dei token all’interno dell’ecosistema. I token possono aiutare a creare un sistema economico interno all’interno dell’applicazione.
  • Miglioramento dell’esperienza utente: il token può anche consentire ai possessori di arricchire l’esperienza dell’utente all’interno dei confini di un particolare ambiente. Per esempio. In Brave (un browser web), i possessori di BAT (token utilizzati in Brave) avranno il diritto di arricchire l’esperienza del cliente utilizzando i propri token per aggiungere pubblicità o altri servizi basati sull’attenzione sulla piattaforma Brave.
  • Valuta: può essere utilizzata come riserva di valore per condurre transazioni sia all’interno che all’esterno di un determinato ecosistema.
  • Proprietà di qualcosa di unico: un token non fungibile può rappresentare qualcosa di unico per quel particolare utente. Per esempio. Cryptokitties.

Token fungibili vs non fungibili

OK, abbiamo ottenuto alcune informazioni di base su come funzionano i token, diamo un’occhiata alla differenza tra gettoni fungibili e non fungibili. Secondo Investopedia:

“La fungibilità è l’intercambiabilità di un bene o di una risorsa con altri beni individuali o risorse dello stesso tipo.”

Capiamo questo con un esempio.

Supponi di prendere in prestito una banconota da $ 100 da un amico. Per ripagarla, devi davvero ripagarla con la stessa identica nota?

Assolutamente no.

Puoi ripagarla con un’altra banconota da $ 100. In effetti, puoi dare al tuo amico 2 banconote da 50 dollari o anche 10 banconote da 10 dollari. Andrà benissimo perché i dollari (o le valute cartacee in generale) sono, per la maggior parte, fungibili.

Supponiamo ora che tu prenda in prestito l’auto del tuo amico. Le andrà bene che le restituisca qualche altra macchina? E se rompi la sua macchina e le restituisci il motore, le ruote, le portiere, ecc.? Sarai fortunato se non sporgerà denuncia contro di te!

Allora, cosa è successo qui?

Un’auto conta come oggetto da collezione, motivo per cui non è fungibile.

Questa è la differenza fondamentale tra un bene fungibile e un bene non fungibile.

Le valute guadagnano più valore dalla sua fungibilità. Più una valuta specifica è ampiamente considerata e accettata, più persone la useranno e quindi più sarà il valore percepito. Quindi, se il pagamento è una delle principali utilità del token a cui sei interessato, dovresti verificare se il token è fungibile o meno.

La non fungibilità è una risorsa desiderata quando il tuo token è un oggetto da collezione e guadagna i suoi valori dalla sua unicità.

Standard dei token di Ethereum: ERC-20 vs ERC-721

Per creare un ecosistema sano, è essenziale che le Dapp costruite su Ethereum possano interagire perfettamente tra loro. Tuttavia, cosa succederà se abbiamo due token, diciamo Token Alpha e Token Beta, ed entrambi hanno strutture di contratto intelligente diverse?

Affinché i due token interagiscano, gli sviluppatori dovranno studiare attentamente entrambi i loro contratti e mappare esattamente come questi token funzioneranno tra loro.

Ora, questo non è di buon auspicio per la scalabilità, lo fa?

Se ci sono 100 token diversi con 100 contratti diversi, per limitare tutte le qualifiche e le condizioni richieste per assicurarsi che i trasferimenti possano passare tra tutti questi token sarà necessaria una quantità enorme di calcoli complessi. Questo non è affatto uno scenario ideale.

Questo è il motivo per cui è stata presa la decisione di standardizzare le regole che governano l’architettura sottostante del token. Questi set di regole sono chiamati ERC-20. “ERC” sta per “Ethereum Request for Comment”, mentre il numero ’20’ è assegnato a questa richiesta.

Diamo un’occhiata a ciò che getta le basi di ERC20:

  • totalSupply
  • equilibrio di
  • trasferimento
  • trasferito da
  • approvare
  • indennità

Ora, queste sono le regole e le funzioni che i token ERC-20 devono avere obbligatoriamente. Tuttavia, possono anche avere le seguenti 3 caratteristiche opzionali.

  • Nome token
  • Simbolo
  • Decimale (fino a 18)

Queste regole definiscono l’ERC-20, standard fungibile.

Proprietà dei gettoni fungibili

  • Un altro token dello stesso tipo può sostituire un token.
  • Le regole sottostanti che governano i token sono le stesse.
  • I gettoni fungibili sono divisibili e varie frazioni più piccole potrebbero essere utilizzate per rimborsare un importo maggiore. Per esempio. 1 BTC può essere rimborsato con 0,50 BTC, 0,30 BTC e 0,20 BTC.

ERC-721 – Lo standard non fungibile

Lo standard dei token ERC-721 aiuta a creare token non fungibili. In molti modi, è abbastanza simile a ERC-20 nella funzionalità. Questa somiglianza esiste per due motivi:

  • In primo luogo, è più facile per gli sviluppatori effettuare la transizione. , non dovranno imparare molte cose nuove
  • Rende la vita molto più semplice per gli utenti che possono conservare questi token in normali portafogli e scambiarli negli scambi.

L’interfaccia per ERC-721 fornisce due metodi:

  • ownerOf: per interrogare il proprietario di un token
  • transferFrom: per trasferire la proprietà di un token

Funzioni ERC-721

Lo standard ERC-721 definisce le seguenti funzioni: name, symbol, totalSupply, balanceOf, ownerOf, approve, takeOwnership, transfer, tokenOfOwnerByIndex e tokenMetadata. Descrive anche due eventi: trasferimento e approvazione.

Prima di entrare nelle discussioni sulle singole funzioni, è necessario sapere cosa si intende per proprietà del token e creazione del token delle funzioni ERC-721.

Proprietà del token

Quando acquisti token ERC-20, i tuoi diritti di proprietà saranno scritti negli smart contract. Il contratto intelligente contiene anche dati su quanti token avrà ogni indirizzo dopo l’accordo … e questo è tutto. Il fatto è che questi contratti non devono preoccuparsi di token specifici perché sono fungibili, quindi sono tutti uguali.

Tuttavia, il valore di un token ERC-721 non è lo stesso di un altro token ERC-721 a causa della sua non fungibilità. Aggiungere un indirizzo e un saldo al contratto non sarà sufficiente; È necessario aggiungere anche i dettagli di proprietà univoci di un token.

Eventi

Gli eventi vengono generati ogni volta che un contratto li chiama e vengono trasmessi a qualsiasi programma di ascolto.

I programmi al di fuori del contratto ascoltano gli eventi in modo che possano eseguire il codice al momento dell’esecuzione. Lo standard ERC-721 si occupa di due eventi:

  • Trasferimento()
  • Approvazione()

# 1 Trasferimento

Ogni volta che un token cambia di mano, questo evento viene generato. Ogni volta che la proprietà di un token passa da una persona all’altra, questo evento viene licenziato. Descrive in dettaglio quanto segue:

  • Quale account ha inviato il token?
  • Quale account ha ricevuto il token?
  • Quale token è stato trasferito (tramite controllo ID)?

Approvazione n. 2

Questo secondo evento viene generato ogni volta che un utente consente a un altro utente di assumere la proprietà di un determinato token. L’evento descrive in dettaglio quale account è attualmente proprietario del token e quale account sta ottenendo l’autorizzazione per possederlo in futuro. Controlla anche l’ID del token per determinare quale particolare token è stato approvato per il trasferimento della proprietà.

Altri standard di token non fungibili

# 1 ERC-1155

ERC-1155 è un altro token standard non fungibile reso popolare dal team Enjin. Gli ID definiti qui non rappresentano una singola risorsa, ma classi di risorse. Quindi, se vogliamo creare una “carte” da collezione, potremmo avere un documento di identità che rappresenta “carte”. Un portafoglio potrebbe averne 50.

Un vantaggio che l’ERC-1155 ha rispetto all’ERC-721, un utente dovrebbe trasferire queste 50 carte modificando lo stato del contratto intelligente. Tuttavia, lo svantaggio di ERC-1155 è la perdita di tracciabilità.

# 2 ERC-998

I componenti componibili come ERC-998 forniscono un modello in base al quale gli NFT possono possedere risorse sia non fungibili che fungibili.

Pro e contro dei gettoni non fungibili

Professionisti

  • Lo standard ERC-721 può essere un modo con cui ogni risorsa significativa potrebbe essere tokenizzata su una blockchain pubblica o ibrida con completa immutabilità e sicurezza.
  • I token non fungibili possono essere progettati con molte più risorse di quelle disponibili per la maggior parte durante quel periodo. Gli utenti possono farlo, aggiungendo contesto e informazioni extra ai metadati della risorsa.

Contro:

  • Lo standard dei token ERC-721 è ancora relativamente nuovo.
  • I gettoni fungibili sono divisibili fino a un certo punto. ERC-721 semplicemente non può essere diviso e deve essere acquistato o venduto intero.

Come accennato in precedenza, diversi progetti hanno iniziato a emettere token NFT. Uno di questi sembra essere RSK.

Cos’è RSK?

Rootstock (RSK) è una piattaforma di contratti intelligenti che è collegato alla blockchain di Bitcoin tramite la tecnologia sidechain. Rootstock è nato per essere compatibile con le applicazioni di Ethereum (il modello web3 / EVM / Solidity). L’idea alla base della creazione di RSK era quella di fornire alla blockchain di Bitcoin funzionalità di smart contract. Fondamentalmente, Rootstock è una combinazione di:

  • Una macchina virtuale deterministica basata sulle risorse completa di Turing (per contratti intelligenti) compatibile con EVM di Ethereum.
  • Un sidechain bitcoin a due vie (per il commercio denominato BTC) basato su una forte federazione.
  • Un protocollo di consenso per il merge mining SHA256D (per la sicurezza del consenso che si basa sui minatori di Bitcoin) con intervallo di blocco di 30 secondi. (per pagamenti veloci).

RSK: Casi d’uso NFT

La sua partnership con Watafan può descrivere perfettamente i progressi di RSK nel campo dei token non fungibili.

Watafan consentirà alle celebrità di creare le proprie carte collezionabili digitali, alias watacards.

  • Le celebrità possono regalare i watacards ai loro fan come regalo o autografo.
  • Possono usare il loro portafoglio personale per firmare crittograficamente queste carte.
  • I contratti intelligenti proteggono la proprietà intellettuale degli idoli.
  • Ogni volta che i fan scambiano tra loro le carte nautiche nel mercato secondario. La celebrità interessata riceverà una parte delle azioni.
  • Watafan mira a spingere la proprietà digitale al livello successivo sfruttando i contratti intelligenti. Gli idoli Watafan possono proteggere il loro copyright e la loro identità digitale con i contratti intelligenti RSK.
  • A lungo termine, i watacard si consolideranno come un nuovo tipo di risorsa che può aiutare a preservare i diritti d’autore intellettuali di artisti, atleti, musicisti, attori e altri.

Come costruire un RSK NFT?

Ecco una buona risorsa per inizia a codificare il tuo token non fungibile e un video con istruzioni dettagliate su crea il tuo token da collezione sulla rete di RSK.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me