Token di utilità vs token di sicurezza: impara la differenza – Guida definitiva

Guida ai token di utilità e ai token di sicurezza …

Tempo di lettura: 14 min

Se sei nuovo nello spazio crittografico, devi essere sopraffatto dall’enorme volume di terminologia. Per chi non lo sapesse, termini come “criptovaluta”, “token”, “security”, “utility token” ecc. Devono diventare estremamente travolgenti.

In questa guida, affronteremo tutti questi termini e ti renderemo la vita molto più semplice. In particolare, metteremo al microscopio gli ultimi termini, ovvero token di sicurezza e token di utilità, per aiutarti a comprendere chiaramente le differenze tra i due. Dopotutto, i token di utilità e i titoli tokenizzati sono concetti da un milione di dollari che stanno finanziando le startup in tutto il mondo.

Quindi, iniziamo con alcune nozioni di base.

Token di utilità vs token di sicurezza: impara la differenza - Guida definitiva

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

Token di utilità vs token di sicurezza

Cosa sono i token?

Può essere un po ‘complicato individuare una definizione esatta di “token”. Per darti una definizione molto ampia e non generalizzata, un token è una rappresentazione di qualcosa nel suo particolare ecosistema. Potrebbe valutare, puntare, votare a destra o qualsiasi altra cosa. Un token non è limitato a un ruolo particolare; può svolgere molti ruoli nel suo ecosistema nativo.

Prima di andare oltre, tuttavia, dobbiamo chiarire un’altra differenza. La differenza tra una moneta di criptovaluta e un gettone.

Una moneta di criptovaluta, come BTC, Ether ecc. Può essere indipendente da una piattaforma. Possono essere usati come una forma di valuta al di fuori del loro ambiente nativo. Fondamentalmente, queste sono le “criptovalute” che tutti conosciamo.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Tuttavia, d’altra parte, OmiseGO, Golem ecc. Sono esempi di token che esistono su una particolare piattaforma, in questo caso, Ethereum.

Un token rappresenta una sicurezza o un’utilità che un’azienda possiede e di solito la cedono ai propri investitori durante una vendita pubblica chiamata ICO (Initial Coin Offering), nel caso dei token di utilità, e STO (Security Token Offerings), nel caso di token di sicurezza.

Cosa sono gli ICO?

Le ICO o le offerte iniziali di monete sono fondamentalmente vendite di massa, la versione in criptovaluta del crowdfunding. Gli ICO sono stati davvero rivoluzionari e sono riusciti a svolgere compiti sorprendenti:

  • Hanno fornito il percorso più semplice attraverso il quale gli sviluppatori DAPP possono ottenere i finanziamenti necessari per il loro progetto.
  • Chiunque può essere investito in un progetto a cui è interessato acquistando i token di quel particolare DAPP ed entrare a far parte del progetto stesso. (Stiamo parlando di gettoni di lavoro qui).

Quindi, come funziona un ICO?

In primo luogo, lo sviluppatore emette una quantità limitata di token. Mantenendo una quantità limitata di token, assicurano che i token stessi abbiano un valore e l’ICO ha un obiettivo a cui mirare. I token possono avere un prezzo predeterminato statico oppure aumentare o diminuire a seconda di come sta andando la vendita di massa.

La transazione è piuttosto semplice. Se qualcuno vuole acquistare i gettoni, invia una particolare quantità di etere all’indirizzo di vendita collettiva. Quando il contratto riconosce che questa transazione è stata eseguita, ricevono la quantità corrispondente di token. Poiché tutto su ethereum è decentralizzato, un ICO è considerato un successo se è adeguatamente ben distribuito e la maggior parte del suo pezzo non è di proprietà di un’entità.

ICO

L’ICO EOS recentemente concluso che ha raccolto ben 4 miliardi di dollari in un anno è fino ad oggi il più grande ICO di sempre.

Inoltre, come TechCrunch sottolinea, Gli ICO hanno fornito almeno 3,5 volte più capitale alle startup blockchain rispetto a Venture Capitals dal 2017

In che modo un token guadagna valore?

Quindi, prima di continuare e classificare i nostri token, diamo un’occhiata a quali funzioni può servire un token per guadagnare valore.

Come sottolinea William Mougayar in il suo articolo su Medium, ci sono tre principi per il valore del token e sono:

  • Ruolo.
  • Caratteristiche.
  • Scopo.

Questi tre sono chiusi in un triangolo e hanno questo aspetto:

ICO

Ogni ruolo del token ha il proprio set di funzionalità e scopo che sono descritti in dettaglio nella tabella seguente:

Esaminiamo ciascuno dei ruoli che un token può assumere:

Giusto

Prendendo possesso di un particolare token, il titolare ottiene una certa quantità di diritti all’interno dell’ecosistema. Per esempio. avendo monete DAO in tuo possesso, avresti potuto avere diritti di voto all’interno della DAO per decidere quali progetti ottenere finanziamenti e quali no.

Scambio di valore

I gettoni creano un sistema economico interno entro i confini del progetto stesso. I token possono aiutare acquirenti e venditori a scambiare valore all’interno dell’ecosistema. Questo aiuta le persone a ottenere ricompense al completamento di compiti particolari. Questa creazione e mantenimento di economie interne individuali sono uno dei compiti più importanti dei token.

Pedaggio

Può anche fungere da casello autostradale per poter utilizzare determinate funzionalità di un particolare sistema. Per esempio. in Golem, devi avere GNT (gettoni golem) per accedere ai vantaggi del supercomputer Golem.

Funzione

Il token può anche consentire ai possessori di arricchire l’esperienza dell’utente all’interno dei confini di un particolare ambiente. Per esempio. In Brave (un browser web), i possessori di BAT (token utilizzati in Brave) avranno i diritti per arricchire l’esperienza del cliente utilizzando i loro token per aggiungere pubblicità o altri servizi basati sull’attenzione sulla piattaforma Brave.

Moneta

Può essere utilizzato come riserva di valore che può essere utilizzato per condurre transazioni sia all’interno che all’esterno dell’ecosistema dato.

Guadagni

Aiuta nell’equa distribuzione dei profitti o di altri benefici finanziari correlati tra gli investitori in un particolare progetto.

Quindi, in che modo tutto questo aiuta nella valutazione dei token?

Per diventare più prezioso, un token deve soddisfare più di una di queste proprietà. In effetti, più proprietà può avere un token, maggiore è la sua valutazione.

Va bene, quindi ora sappiamo cos’è un token, come un’azienda distribuisce token e da dove un token può guadagnare valore.

Prima di andare oltre, è importante sapere cos’è il test di Howey.

Il test di Howey

Nel 1946, la Corte Suprema gestì un caso monumentale. Il caso era SEC vs Howey, che avrebbe gettato le basi per l’ormai famigerato Howey Test. Si trattava di stabilire un test per stabilire se un particolare accordo implicasse o meno un contratto di investimento.

Per farla breve, due imputati aziendali con sede in Florida hanno offerto contratti immobiliari per tratti di terreno con agrumeti. Gli imputati hanno offerto agli acquirenti la possibilità di affittare qualsiasi terreno acquistato agli imputati, che si sarebbero poi occupati del terreno e avrebbero raccolto, raggruppato e commercializzato gli agrumi. Poiché la maggior parte degli acquirenti non erano agricoltori e non avevano competenze agricole, erano felici di affittare la terra agli imputati.

Tuttavia, questo è stato ritenuto illegale dalla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti e gli imputati sono stati prontamente citati in giudizio.

Secondo la SEC, gli imputati hanno infranto la legge non presentando una dichiarazione di registrazione dei titoli. Dopo aver indagato sul lease back dell’imputato e aver scoperto che si trattava effettivamente di sicurezza, la Corte Suprema ha preso una vera decisione storica.

Hanno sviluppato un test che verrà utilizzato per determinare se una determinata transazione è un contratto di investimento o meno. Se lo è, sarà soggetto all’obbligo di registrazione dei titoli.

La suddetta transazione sarà chiamata contratto di investimento se soddisfa i seguenti criteri:

  • È un investimento di denaro
  • L’investimento è in un’impresa comune
  • C’è un’aspettativa di profitto dal lavoro dei promotori o di terzi.

Il termine “impresa comune” può essere interpretato. Tuttavia, molti tribunali federali hanno definito un’impresa comune come un’impresa orizzontale in cui gli investitori mettono insieme i loro soldi e le loro risorse per investire in un progetto.

Anche se i test Howey originali utilizzavano il termine “denaro”, i casi successivi lo ampliarono per includere altri investimenti e beni diversi dal denaro.

Inoltre, c’è un’altra cosa importante da considerare durante la determinazione dei titoli. I profitti che derivano dall’investimento, sono sotto il controllo dell’investitore o ne sono completamente fuori? Se non è sotto il controllo dell’investitore, l’attività viene dichiarata come titolo.

Quindi, in che modo è rilevante per ICO e token? Se il token soddisfa tutti e tre i criteri di cui sopra, viene considerato come sicurezza.

Tutti questi tre elementi devono essere soddisfatti affinché una moneta sia classificata come sicurezza.

Altri test alternativi

Risulta che il test di Howey non è l’unico test che i tribunali possono utilizzare per scoprire se un determinato investimento è o meno un titolo.

Nel 1990, la Corte Suprema ha sviluppato un test di somiglianza familiare che ha fornito ai creatori di contratti un modo per dimostrare che il loro contratto ha una “somiglianza di famiglia” con altri investimenti e quindi non può essere chiamato titoli.

Alcuni stati hanno i propri requisiti di registrazione dei titoli che a volte sono chiamati leggi “Blue Sky”.

Secondo Wikipedia, “La prima legge sul cielo blu fu promulgata in Kansas nel 1911 su sollecitazione del suo commissario bancario, Joseph Norman Dolley, e servì da modello per statuti simili in altri stati. Tra il 1911 e il 1933, 47 stati adottarono statuti del cielo blu (il Nevada era l’unico ostacolo). Oggi, le leggi del cielo blu di 40 dei 50 stati sono modellate sull’Uniform Securities Act del 1956. Storicamente, le leggi federali sui titoli e le leggi sul cielo blu dello stato si sono integrate e spesso si sono duplicate a vicenda “.

Il DAO e SEC

Token di utilità vs token di sicurezza

Il test di Howey e i titoli sono diventati una fonte di intenso dibattito nella cripto-comunità dopo che i token DAO non sono riusciti a superare il test di Howey e sono stati considerati titoli dalla SEC.

Questo articolo di Ash Bennington per Coindesk spiega perché la DAO è stata considerata sicurezza sotto forma di racconto:

Non molto tempo fa, un gruppo di sviluppatori ha avviato una DAO.

Gli sviluppatori di DAO hanno detto: “Ci sono tutti questi progetti decentralizzati e non c’è modo per loro di ottenere finanziamenti, perché hanno bisogno di soldi per fare soldi”.

Dirti cosa. Scriveremo codice e venderemo un token e, in cambio, le persone che acquistano il token riceveranno i profitti realizzati da quei progetti.

Lavoreremo sul codice. Sceglieranno i progetti. I progetti prospereranno e tutti ne trarranno profitto.

La SEC ha detto: “Questa è una sicurezza”.

Gli sviluppatori di DAO hanno detto: “No, no. Si tratta solo di vendere gettoni “.

Alla fine, la SEC ha detto: “Questa è una sicurezza” – a causa dell’applicazione del test di Howey: c’è stato un investimento di denaro. Un’impresa comune. Con l’aspettativa di profitto, principalmente dagli sforzi degli altri “.

Allora, perché questa indagine e sentenza sono state fatte in primo luogo?

Bene, è stato a causa del famigerato hack DAO. Ne abbiamo già parlato in dettaglio in precedenza, ma solo per darti una panoramica:

  • C’era un difetto nello smart contract Dao
  • L’hacker ha sfruttato quel difetto per eseguire un attacco di rientro.
  • Oltre $ 50 milioni di etere sono stati portati via.

Poiché molte persone hanno investito e non hanno ottenuto nulla in cambio, la SEC è intervenuta per “proteggere” gli interessi degli investitori e ha ritenuto i token un titolo.

Come CEO della SEC Jay Clayton lo mette, “La SEC sta studiando gli effetti di un registro distribuito e di altre tecnologie innovative e incoraggia i partecipanti al mercato a impegnarsi con noi. Cerchiamo di promuovere modi innovativi e vantaggiosi per raccogliere capitali, assicurando – prima di tutto – che gli investitori ei nostri mercati siano protetti “.

Questa decisione è stata accolta con un’accoglienza mista nella comunità Crypto:

Brad Garlinghouse, Ceo di Ripple, ha dichiarato: “I regolatori non stanno andando via – e non dovrebbero. Per generazioni, hanno protetto dalle frodi (alcune stanno accadendo con il mercato ICO).

Roger Ver, fondatore di Bitcoin.com, tuttavia, non è stato d’accordo con la decisione, “Chiamalo per quello che è: un gruppo di estranei in una terra lontana che minaccia con violenza persone pacifiche in tutto il mondo se non obbediscono.

Ok, quindi fino ad ora sappiamo cosa sono i token e cos’è il test di Howey. Quindi, ora passiamo alle due principali classificazioni dei token.

Tipi di gettoni

La SEC e la FINMA hanno suddiviso i token in due grandi categorie:

  • Token di utilità
  • Token di sicurezza

Token di utilità

Poiché la maggior parte delle ICO sono opportunità di investimento nella società stessa, la maggior parte dei token si qualifica come titoli. Tuttavia, se il token non si qualifica secondo il test di Howey, viene classificato come utility token. Questi token forniscono semplicemente agli utenti un prodotto e / o servizio. Pensa a loro come token gateway.

Poiché esiste un limite superiore alla disponibilità massima di token, il valore dei token potrebbe aumentare a causa dell’equazione domanda-offerta. La domanda di offerta è abbastanza facile da capire. L’idea è che maggiore è la domanda di un asset, minore sarà la sua offerta e questo aumenterà il suo prezzo.

Token di utilità vs token di sicurezza

Il punto debole in cui entrambe le curve si intersecano è l’equilibrio.

Come funzionano i token di utilità

Come spiega Jeremy Epstein, CEO di Never Stop Marketing, i token di utilità possono:

  • Concedi ai titolari il diritto di utilizzare la rete
  • Dare ai titolari il diritto di usufruire della rete votando

I token di utilità sono tramandati la forma più popolare di token là fuori, principalmente a causa del boom delle ICO del 2017. Le aziende hanno utilizzato questi gettoni di utilità per raccogliere milioni di dollari di finanziamenti. Tuttavia, questo è solo uno dei ruoli che ricoprono.

  • Aiutano a costruire un’economia interna al sistema. Per esempio. Civic paga i suoi utenti per verificare le identità e creare attestazioni all’interno della loro blockchain
  • Possono dare ai titolari di sfruttare una rete votandola. Pensa a qualsiasi blockchain che abbia un modello di proof of stake. Dopo aver bloccato una quota nella rete, hai il potere di votare sul benessere generale della rete.

L’esempio più popolare di token di utilità è lo standard ethereum ERC20. Per saperne di più sullo standard ERC20, leggi la nostra guida qui. Lo standard ERC20 è stato utilizzato dalle aziende per creare token per le loro DApp e lanciare le loro ICO.

Esempi di token di utilità:

  • Filecoin
  • Siacoin
  • Civico

Token di sicurezza

Infine, arriviamo ai token di sicurezza.

Allora cosa sono esattamente?

Un token crittografico che supera il test di Howey è considerato un token di sicurezza. Questi di solito derivano il loro valore da un’attività esterna negoziabile. Poiché i token sono considerati come sicurezza, sono soggetti a titoli e regolamenti federali.

In termini più semplici, un token è classificato come sicurezza quando c’è un’aspettativa di profitto dallo sforzo degli altri. Se l’ICO non segue determinati regolamenti, potrebbero essere soggetti a sanzioni. Tuttavia, se tutti i regolamenti vengono rispettati correttamente, questi token hanno casi d’uso immensamente potenti.

Token di sicurezza = Contratto di investimento

Nella sua essenza, un token di sicurezza è un contratto di investimento che rappresenta la proprietà legale di un bene fisico o digitale come immobili, ETF, ecc. Questa proprietà deve essere verificata all’interno della blockchain.

Dopo la verifica della proprietà, i titolari di token di sicurezza possono:

  • Scambia i loro gettoni con altri beni
  • Usali come garanzia per un prestito
  • Conservali in diversi portafogli

Detto questo, il vero valore dei token di sicurezza sta nel modo in cui possono ridefinire completamente il significato di “proprietà”. Possono democratizzare i beni e distribuirli tra le persone di tutto il mondo. Per fare un esempio molto rozzo, invece di possedere una moneta d’oro, che potrebbe essere fuori dal budget di molte persone, è ora possibile per 100 persone possedere frazioni di quella moneta d’oro.

A quali normative sono soggetti i token di sicurezza?

Anthony Pompliano fa un lavoro ammirevole nello spiegare il tipo di regolamenti a cui saranno soggetti i token di sicurezza in questo articolo.

Secondo lui, poiché i token di sicurezza sono soggetti alle norme di sicurezza federali, sono conformi dal primo giorno stesso. Quindi, negli Stati Uniti, i token di sicurezza devono seguire queste normative:

  • Regolamento D
  • Regolamento A+
  • Regolamento S

Regolamento D

Il regolamento D consentirà a una particolare offerta di evitare di essere registrata dalla SEC a condizione che il “Modulo D” sia stato compilato dai creatori dopo che i titoli sono stati venduti. La persona che offre questo titolo può sollecitare offerte dagli investitori in conformità con la Sezione 506C.

Quindi cosa richiede la Sezione 506C?

Richiede una verifica che gli investitori siano effettivamente accreditati e che le informazioni fornite durante la sollecitazione siano “prive di dichiarazioni false o fuorvianti.

Regolamento A+

Questa esenzione consentirà al creatore di offrire una sicurezza approvata dalla SEC a investitori non accreditati attraverso una sollecitazione generale per un massimo di $ 50 milioni di investimenti.

Affinché l’obbligo di registrare il titolo, l’emissione del regolamento A + può richiedere molto più tempo rispetto ad altre opzioni. Per lo stesso motivo, l’emissione del regolamento A + sarà più costosa di qualsiasi altra opzione.

Regolamento S

Ciò accade quando un’offerta di titoli viene eseguita in un paese diverso dagli Stati Uniti e quindi non è soggetta all’obbligo di registrazione ai sensi della sezione 5 della legge del 1993. I creatori sono ancora tenuti a seguire le norme di sicurezza del paese in cui dovrebbero essere eseguiti.

NOTA: Come nota Anthony Pompliano nel suo articolo, i riassunti di cui sopra sono solo la sua interpretazione. Non devono essere interpretati come consulenza legale o di investimento e dovresti consultare un avvocato per qualsiasi domanda tu abbia.

Esempi di token di sicurezza sono:

  • Sia Funds (Sia ha due token, Sia coin che è un utility token e Sia Funds)
  • Bcap (Blockchain Capital)
  • Blockchain scientifica

Token di utilità vs token di sicurezza

Va bene, quindi vediamo come si comportano questi due gettoni in un testa a testa.

Token di utilità vs token di sicurezza

Token di utilità vs token di sicurezza: conclusione

Ci auguriamo che questo articolo ti abbia aiutato a comprendere le differenze tra token di utilità e token di sicurezza. Mentre uno aiuta a incentivare i titolari ad agire in un certo modo, l’altro è un contratto che rappresenta la proprietà legale di un bene. Ci siamo persi alcuni punti importanti? Fateci sapere nella sezione commenti qui sotto.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me