Cosa sono le blockchain aziendali?

In questa guida, esamineremo le blockchain aziendali. Nello specifico, esamineremo:

  • Qual è la tecnologia blockchain?
  • Le caratteristiche della tecnologia blockchain che risolveranno alcuni dei principali problemi aziendali.
  • Blockchain pubbliche vs private.
  • Esempi di blockchain aziendali.

La tecnologia blockchain è ormai diventata praticamente un termine familiare. Molte persone pensano erroneamente che l’applicazione della tecnologia Blockchain risieda solo nella criptovaluta. Tuttavia, come vedremo tra poco, la tecnologia blockchain è molto più versatile.

Cos’è la tecnologia Blockchain?

La blockchain è una catena di blocchi in cui ogni blocco contiene dati di valore senza alcuna supervisione centrale. È crittograficamente sicuro e immutabile. Una blockchain utilizza due importanti strutture di dati: puntatori ed elenchi collegati.

Puntatori

I puntatori sono variabili nella programmazione che memorizzano l’indirizzo di un’altra variabile. Di solito le variabili normali in qualsiasi linguaggio di programmazione memorizzano i dati.

Per esempio. int a = 10, significa che c’è una variabile “a” che memorizza valori interi. In questo caso, memorizza un valore intero che è 10. Questa è una variabile normale.

#Crypto ExchangeBenefits

1

Binance
Best exchange


VISIT SITE
  • ? The worlds biggest bitcoin exchange and altcoin crypto exchange in the world by volume.
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

2

Coinbase
Ideal for newbies


Visit SITE
  • Coinbase is the largest U.S.-based cryptocurrency exchange, trading more than 30 cryptocurrencies.
  • Very high liquidity
  • Extremely simple user interface

3

eToro
Crypto + Trading

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

I puntatori, tuttavia, invece di memorizzare valori memorizzeranno gli indirizzi di altre variabili. Ecco perché sono chiamati puntatori, perché puntano letteralmente verso la posizione di altre variabili.

Elenchi collegati

Un elenco collegato è uno degli elementi più importanti nelle strutture dati. Ecco come appare un elenco collegato:

È una sequenza di blocchi, ciascuno contenente dati che è collegato al blocco successivo tramite un puntatore. La variabile pointer, in questo caso, contiene in essa l’indirizzo del nodo successivo e quindi viene effettuata la connessione. L’ultimo nodo, come puoi vedere, ha un puntatore nullo, il che significa che il puntatore non ha valore.

#CRYPTO BROKERSBenefits

1

eToro
Best Crypto Broker

VISIT SITE
  • Multi-Asset Platform. Stocks, crypto, indices
  • eToro is the world’s leading social trading platform, with thousands of options for traders and investors.

2

Binance
Cryptocurrency Trading


VISIT SITE
  • ? Your new Favorite App for Cryptocurrency Trading. Buy, sell and trade cryptocurrency on the go
  • Binance provides a crypto wallet for its traders, where they can store their electronic funds.

#BITCOIN CASINOBenefits

1

Bitstarz
Best Crypto Casino

VISIT SITE
  • 2 BTC + 180 free spins First deposit bonus is 152% up to 2 BTC
  • Accepts both fiat currencies and cryptocurrencies

2

Bitcoincasino.io
Fast money transfers


VISIT SITE
  • Six supported cryptocurrencies.
  • 100% up to 0.1 BTC for the first
  • 50% up to 0.1 BTC for the second

Una cosa importante da notare qui, il puntatore all’interno di ogni blocco contiene l’indirizzo del blocco successivo. È così che si ottiene il puntamento. Ora potresti chiederti cosa significa per il primo blocco nell’elenco? Dove sta il puntatore del primo blocco?

Il primo blocco è chiamato “blocco genesi” e il suo puntatore si trova nel sistema stesso. Assomiglia a questo:

Cosa sono le blockchain aziendali?

Cortesia dell’immagine: Coursera

Se ti stai chiedendo cosa significhi “hash pointer”, è un puntatore che contiene l’hash del blocco precedente.

(Altro sugli hash tra un po ‘)

Come avrai intuito, questo è ciò su cui si basa la struttura della blockchain. Una blockchain è fondamentalmente un elenco collegato e ha un aspetto simile a questo:

Cosa sono le blockchain aziendali?

La blockchain è un elenco collegato che contiene dati e un puntatore hash che punta al blocco precedente, creando così la catena. Cos’è un hash pointer? Un puntatore hash è simile a un puntatore, ma invece di contenere solo l’indirizzo del blocco precedente contiene anche l’hash dei dati all’interno del blocco precedente. Questa piccola modifica è ciò che rende le blockchain così incredibilmente affidabili e innovative.

Ricorda questo punto perché ci torneremo tra un po ‘.

Quindi, ora esaminiamo alcuni dei tratti più desiderabili della tecnologia blockchain che le imprese vorrebbero.

Caratteristiche della tecnologia Blockchain

In questa sezione parleremo di tutte le funzionalità della tecnologia blockchain che le grandi aziende vorrebbero integrare nel loro sistema.

# 1 Decentramento

La caratteristica più ovvia che un’azienda vorrebbe da blockchain è la decentralizzazione. Una normale struttura di rete è la struttura “client-server”.

Come funziona?

Cosa sono le blockchain aziendali?

C’è un server centralizzato. E chiunque desideri connettersi al server può inviare una query per ottenere le informazioni richieste. Questo è più o meno come funziona Internet. Quando vuoi qualcosa su Google, invii una query al server di Google, che torna con i risultati richiesti. Quindi, questo è un sistema client-server. Ora, qual è il problema con questo modello?

Poiché tutto dipende dal server, è fondamentale che il server funzioni sempre affinché il sistema funzioni. È un collo di bottiglia. Supponiamo ora che, per qualsiasi motivo il server principale smetta di funzionare, tutti nella rete saranno interessati. Inoltre, ci sono anche problemi di sicurezza. Poiché la rete è centralizzata, il server stesso gestisce molte informazioni sensibili sui client. Ciò significa che chiunque può hackerare il server e ottenere quelle informazioni. Inoltre, c’è anche la questione della censura. Cosa succede se il server decide che un particolare elemento (film, canzone, libro ecc.) Non è gradevole e decide di non propagarlo nella propria rete?

Quindi, per contrastare tutti questi problemi, è nato un diverso tipo di architettura di rete. Si tratta di una rete che suddivide l’intero carico di lavoro tra i partecipanti, tutti ugualmente privilegiati, chiamati “peer”. Non c’è più un server centrale, ora ci sono diversi peer distribuiti e decentralizzati. Questa è una rete peer-to-peer.

Cosa sono le blockchain aziendali?

Cortesia dell’immagine: InfoZones

Perché le persone usano la rete peer-to-peer?

Uno degli usi principali di una rete peer-to-peer è la condivisione di file, chiamata anche torrenting. Se si utilizza un modello client-server per il download, di solito è estremamente lento e dipende interamente dallo stato di salute del server. Inoltre, come abbiamo detto, è soggetto alla censura.

Tuttavia, in un sistema peer-to-peer, non esiste un’autorità centrale, e quindi se anche uno dei peer nella rete esce dalla gara, hai ancora più peer da cui scaricare. Inoltre, non è soggetto agli standard idealistici di un sistema centrale, quindi non è soggetto alla censura.

Se dovessimo confrontare i due:

Cosa sono le blockchain aziendali?

Cortesia dell’immagine: Quora

Questo, in poche parole, è il modo in cui la tecnologia blockchain acquisisce la sua natura decentralizzata.

# 2 Immutabilità per ridurre la frode / corruzione

Cos’è l’immutabilità?

Immutabilità, nel contesto della blockchain, significa che una volta che qualcosa è stato inserito nella blockchain, non può essere manomesso.

Potete immaginare quanto sarà prezioso per le imprese?

Immagina quanti casi di appropriazione indebita possono essere stroncati sul nascere se le persone sanno che non possono “lavorare sui libri” e giocherellare con gli account aziendali.

Il motivo per cui la blockchain ottiene questa proprietà è quello della funzione hash crittografica.

In termini semplici, hashing significa prendere una stringa di input di qualsiasi lunghezza e fornire un output di lunghezza fissa. Nel contesto delle criptovalute come bitcoin, le transazioni vengono prese come input ed eseguite attraverso un algoritmo di hashing (bitcoin utilizza SHA-256) che fornisce un output di lunghezza fissa.

Vediamo come funziona il processo di hashing. Inseriremo alcuni input. Per questo esercizio, utilizzeremo SHA-256 (Secure Hashing Algorithm 256).

Cosa sono le blockchain aziendali?

Come puoi vedere, nel caso di SHA-256, non importa quanto grande o piccolo sia il tuo input, l’output avrà sempre una lunghezza fissa di 256 bit. Ciò diventa fondamentale quando si ha a che fare con un’enorme quantità di dati e transazioni. Quindi fondamentalmente, invece di ricordare i dati di input che potrebbero essere enormi, puoi semplicemente ricordare l’hash e tenerne traccia.

Una funzione hash crittografica è una classe speciale di funzioni hash che ha varie proprietà che la rendono ideale per la crittografia. Ci sono alcune proprietà che una funzione hash crittografica deve avere per essere considerata sicura. Puoi leggere su questi in dettaglio nella nostra guida sull’hashing.

C’è solo una prpoerty su cui vogliamo che ti concentri oggi. Si chiama “effetto valanga”.

Cosa significa?

Anche se apporti una piccola modifica al tuo input, le modifiche che si rifletteranno nell’hash saranno enormi. Proviamolo usando SHA-256:

Cosa sono le blockchain aziendali?

Lo vedi? Anche se hai appena cambiato il caso del primo alfabeto dell’input, guarda quanto ha influenzato l’hash dell’output. Ora, torniamo al punto precedente quando stavamo guardando l’architettura blockchain. Quello che abbiamo detto è stato:

La blockchain è un elenco collegato che contiene dati e un puntatore hash che punta al blocco precedente, creando così la catena. Cos’è un hash pointer? Un puntatore hash è simile a un puntatore, ma invece di contenere solo l’indirizzo del blocco precedente contiene anche l’hash dei dati all’interno del blocco precedente.

Questa piccola modifica è ciò che rende le blockchain così incredibilmente affidabili e innovative.

Immagina questo per un secondo, un hacker attacca il blocco 3 e cerca di modificare i dati. A causa delle proprietà delle funzioni hash, un leggero cambiamento nei dati cambierà l’hash drasticamente. Ciò significa che qualsiasi leggera modifica apportata nel blocco 3, cambierà l’hash che è memorizzato nel blocco 2, ora che a sua volta cambierà i dati e l’hash del blocco 2 che si tradurrà in modifiche nel blocco 1 e chi più ne ha più ne metta . Questo cambierà completamente la catena, il che è impossibile. Questo è esattamente il modo in cui le blockchain raggiungono l’immutabilità.

# 3 Trasparenza per aumentare la responsabilità

Uno dei concetti più interessanti e fraintesi nella tecnologia blockchain è la “trasparenza”. Alcune persone dicono che la blockchain ti dà privacy mentre alcuni dicono che è trasparente. Perché pensi che accada?

Ebbene … l’identità di una persona è nascosta tramite crittografia complessa e rappresentata solo dal suo indirizzo pubblico. Quindi, se dovessi cercare la cronologia delle transazioni di una persona, non vedrai “Bob ha inviato 1 BTC”, invece vedrai “1MF1bhsFLkBzzz9vpFYEmvwT2TbyCt7NZJ ha inviato 1 BTC “.

La seguente istantanea delle transazioni ethereum ti mostrerà cosa intendiamo:

Cosa sono le blockchain aziendali?

Quindi, anche se la vera identità della persona è sicura, vedrai comunque tutte le transazioni che sono state effettuate dal suo indirizzo pubblico. Questo livello di trasparenza non è mai esistito prima all’interno di un sistema finanziario. Aggiunge quel livello di responsabilità in più e molto necessario richiesto da alcune di queste più grandi istituzioni.

Parlando puramente dal punto di vista della criptovaluta, se conosci l’indirizzo pubblico di una di queste grandi aziende, puoi semplicemente inserirlo in un esploratore e guardare tutte le transazioni in cui si sono impegnate. Questo li costringe ad essere onesti, qualcosa che non hanno mai dovuto affrontare prima.

Tuttavia, questo non è il miglior caso d’uso. Siamo abbastanza sicuri che la maggior parte di queste società non effettuerà transazioni utilizzando criptovalute e, anche se lo fanno, non eseguiranno TUTTE le transazioni utilizzando criptovalute. Tuttavia, cosa succederebbe se la tecnologia blockchain fosse integrata … diciamo nella loro catena di approvvigionamento?

Un ottimo esempio di questo è l’industria alimentare. Se è mai esistita un’industria che richiede trasparenza, allora è l’industria alimentare. Una delle domande fondamentali che dovremmo porci ogni volta che consumiamo qualsiasi prodotto alimentare è: “Da dove viene il mio cibo?”

Sempre più persone stanno diventando sempre più indifferenti riguardo alla fonte del loro cibo e questo sta causando molti problemi non solo ai consumatori ma anche ai fornitori

Utilizzando la blockchain è possibile tenere traccia della provenienza esatta del cibo e di chi sono tutti gli intermediari coinvolti che si prendono cura del nostro cibo. In questo modo, se un determinato lotto di colture viene infettato o rovinato, sarà più facile e veloce individuare e individuare la fonte dell’infezione.

# 4 Blockchain è più economico

Per capire questo punto, diamo uno sguardo al settore bancario. La Harvard Business Review detto quello. “La Blockchain farà al sistema finanziario quello che Internet ha fatto ai media”.

Ma perché è così? Diamo un’occhiata a uno dei più grandi luoghi in cui le banche perdono molti soldi, i regolamenti Know Your Customer (KYC). Ecco alcune statistiche piuttosto scioccanti che abbiamo ottenuto da questo articolo.

  • Una banca media spende 40 milioni di sterline all’anno per la conformità KYC. Alcune banche possono spendere fino a 300 milioni di sterline
  • Secondo quanto riferito, JP Morgan ha speso fino a 1,6 miliardi di sterline per il proprio dipartimento di conformità e ha impiegato più di 13.000 persone per tenere traccia delle modifiche normative
  • Il 70% dei 722 corrispondenti aziendali, che hanno preso parte al sondaggio di Reuters, ha affermato che l’onboarding del cliente può richiedere fino a 2 mesi mentre il 10% ha affermato che può anche superare i quattro mesi.

I due principali colpevoli sono:

  • Le politiche di regolamentazione in continua evoluzione.
  • Metodi draconiani che sono ancora seguiti da alcune banche. Alcune banche eseguono ancora il processo di conformità utilizzando documenti.

Quindi, come cambierà questo spazio la tecnologia blockchain? Bene, ci sono due modi in cui può funzionare.

In primo luogo, c’è il concetto di identità auto-sovrana. L’auto-sovranità è l’idea che sia diritto morale di un individuo avere la proprietà sul proprio corpo e sulla propria vita. La Self-Sovereign Identity (SSI) è fondamentale ora, più che mai, perché ogni azienda ed entità ha una presenza online. Avere così tante identità in silos aumenta notevolmente le possibilità di frode online o cattiva gestione dell’identità.

Caricando la tua identità sulla blockchain, hai il pieno e completo controllo su te stesso. Quindi, in che modo questo aiuterà con KYC? Supponiamo che tu debba andare ad aprire un conto in una banca, la banca ti chiederà semplicemente di dare accesso alla tua identità invece che a una terza parte centralizzata.

In secondo luogo, le banche potrebbero far parte della propria rete blockchain privata e autorizzata (ne parleremo più avanti). Supponiamo ora che Alice abbia completato i regolamenti KYC con la Banca A, quindi possono semplicemente caricare i dettagli sulla blockchain. Poiché la blockchain non è di proprietà del repository centrale, chiunque faccia parte della rete può caricare informazioni e condividerle con tutti gli altri.

Supponiamo che Alice voglia aprire un conto in banca B. Invece di avviare l’intero processo di conformità da zero, possono semplicemente accedere alla blockchain e ottenere i dati KYC richiesti.

Il protocollo KYC della blockchain può aiutare sia nelle funzioni intra-bancarie che interbancarie:

  • Intra-Bank: Il KYC che è stato eseguito dalla banca può essere utilizzato da un’altra filiale della stessa banca. Ciò porta a un trasferimento regolare dei servizi.
  • InterBank: il KYC eseguito da una banca può essere utilizzato facilmente da un’altra banca.

Secondo un rapporto co-autore di Santander, si stima che la tecnologia blockchain potrebbe ridurre i costi di infrastruttura delle banche da sola fino a 20 miliardi di dollari all’anno.

# 5 Blockchain è più veloce

Nota: sicuramente comprendiamo che la scalabilità e il throughput sono un grosso problema con blockchain e criptovalute e lo affronteremo in seguito sul motivo per cui non dovrebbe essere un problema con le blockchain aziendali.

Charley Cooper, amministratore delegato del consorzio R3, ritiene che la finanza commerciale sia il settore ideale che può essere interrotto dalla blockchain. Egli ha detto:

“La finanza commerciale è un’area ovvia per la tecnologia blockchain. È così vecchio che è fatto con i fax e hai bisogno di un timbro fisico su un pezzo di carta. “

In effetti, esiste un file PoC funzionante di come la tecnologia blockchain possa ridurre esponenzialmente i tempi di transazione in queste aree.

SAP ha recentemente collaborato con ATB Financial e la startup fintech Ripple per inviare il primo pagamento blockchain internazionale da Alberta, Canada a ReiseBank in Germania. La banca ha utilizzato la piattaforma cloud SAP HANA e l’applicazione SAP Payment Engine per sfruttare la pionieristica rete blockchain di Ripple.

Il pagamento blockchain da $ 1000 CAD (€ 667 EUR), che in genere avrebbe richiesto da due a sei giorni lavorativi per l’elaborazione, è stato completato in circa 20 secondi. Da allora la prova del concetto è stata migliorata e siamo in grado di completare le transazioni in soli 10 secondi.

Da 2-6 giorni lavorativi a 10 secondi. Ora, questa è una rottura!

Blockchain pubbliche vs private

Quindi, ora che sai perché le aziende dovrebbero esaminare l’integrazione della blockchain, dobbiamo esaminare che tipo di blockchain dovrebbero cercare di integrare. Esistono due tipi di blockchain:

  • Blockchain pubbliche
  • Blockchain private

Prima di entrare nelle definizioni individuali e vedere cosa le distingue, entriamo nelle somiglianze. Quindi, quali sono le somiglianze tra blockchain pubbliche e private:

  • Poiché sono entrambe reti peer-to-peer, entrambe offrono un ecosistema decentralizzato.
  • Ogni singolo nodo partecipante deve scaricare una copia della blockchain.
  • La blockchain è mantenuta aggiornata tramite protocolli di consenso.
  • Entrambe le blockchain garantiscono l’immutabilità.

Catene pubbliche

Tutti i blockchain che conosciamo sono blockchain pubblici. bitcoin ed ether hanno praticamente difeso la causa delle blockchain pubbliche. Devi aver praticamente indovinato perché sono chiamati blockchain pubblici.

Sono ecosistemi completamente aperti in cui chiunque può prendere parte all’ecosistema. La rete ha anche un meccanismo di incentivazione integrato che premia i partecipanti per aver preso parte in modo più completo al sistema.

Va bene, quindi fino ad ora suona abbastanza bene. Tuttavia, risulta che le blockchain pubbliche sono estremamente poco pratiche per scopi aziendali. Lascia che ti diciamo perché.

  • In primo luogo, come è stato estremamente ben documentato, i blocchi in bitcoin ed ethereum hanno un problema di archiviazione. bitcoin ha poco più di 1 MB di spazio per blocco, il che semplicemente non è sufficiente per eseguire il tipo di transazioni e memorizzare il tipo di dati richiesti dalle aziende.
  • Poi abbiamo i problemi di throughput che sono stati abbastanza ben documentati. bitcoin riesce a malapena a gestire 7-8 transazioni al secondo. Il tempo di conferma del blocco è di 10 minuti che si aggiunge alla latenza. Le grandi aziende devono gestire milioni di transazioni al giorno con una latenza prossima allo 0.
  • Le blockchain pubbliche, in particolare quelle che seguono il protocollo proof-of-work come bitcoin richiedono un’immensa quantità di potenza di calcolo per risolvere enigmi difficili.
  • Infine, l’apertura delle catene pubbliche è essa stessa un danno. Pensaci. Se hai un’azienda che funziona su una blockchain a cui possono accedere attori malintenzionati e troll, vorresti davvero integrare un sistema del genere?

Per questi motivi, le blockchain pubbliche non sono un metodo pratico per andare avanti per le imprese.

Catene private

A differenza delle blockchain pubbliche, la blockchain privata non è aperta a tutti. Le persone che vogliono partecipare alla catena privata devono ottenere il permesso. Questo è il motivo per cui questi tipi di blockchain sono anche indicati come “blockchain di autorizzazione”.

Per questo motivo, ci sono restrizioni al tipo di persone che possono effettivamente prendere parte al consenso. L’accesso per i nuovi partecipanti potrebbe essere fornito da:

  • I partecipanti esistenti che prendono parte all’ecosistema.
  • Un’autorità regolamentata.
  • Un consorzio.

Una volta che un’entità si è unita all’ecosistema, può svolgere un ruolo nella manutenzione della rete. Hyperledger Fabric della Linux Foundation è un esempio di implementazione di un framework blockchain autorizzato e uno dei progetti Hyperledger ospitati da The Linux Foundation. È stato progettato da zero per soddisfare queste esigenze aziendali.

Queste catene private sono state progettate specificamente per le esigenze aziendali e offrono molte funzionalità.

Funzionalità richieste delle blockchain aziendali

Diamo un’occhiata ad alcune delle caratteristiche dell’impresa che richiederanno per funzionare correttamente.

# 1 ad alte prestazioni

Come abbiamo già detto, le catene pubbliche non si avvicinano nemmeno a 100 transazioni al secondo. Se si considera il fatto che la maggior parte delle aziende come le telecomunicazioni e gli elaboratori di credito ha bisogno di 10.000 – 100.000 tps, non è proprio lo scenario ideale.

Per raggiungere quei livelli di tps, le blockchain devono adottare un approccio architettonico che:

  • Suddivide in modo efficiente diverse attività.
  • Utilizza flussi asincroni.
  • Utilizza protocolli di consenso più rapidi.
  • Utilizza la parallelizzazione
  • Si esegue in ambienti ottimizzati.

Hyperledger Fabric, un progetto della Linux Foundation, ha già implementato alcuni di questi principi architettonici. L’hardware affidabile, noto anche come SGX, è un’altra strada che è stata esaminata.

C’è un’altra cosa che le blockchain aziendali devono tenere a mente. La maggior parte di questi PoC aziendali ha avuto solo una dozzina di partecipanti durante i loro test. Si deve tenere presente che una catena autorizzata adeguata dovrà ospitare centinaia di partecipanti. In quanto tale, deve avere un processo di onboarding efficiente.

# 2 Alta resilienza

Le blockchain aziendali devono essere in grado di tornare dai tempi di inattività e da potenziali scenari di errore. Per garantire un’elevata disponibilità, devono essere in grado di evitare problemi che potrebbero portare a gravi interruzioni. Per avere quel livello di resilienza, il sistema dovrebbe presumere che i guasti siano destinati a verificarsi e deve essere preparato a mantenere il sistema in funzione durante queste situazioni.

Pensa a come il software aziendale tradizionale sopravvive ai guasti del sistema. Spesso utilizzano la replica del servizio e la ridondanza per assicurarsi di non passare attraverso la bassa disponibilità. Allo stesso modo, le catene aziendali dovrebbero distribuire nodi peer ridondanti, servizi di ordinazione in cluster e replicare altri componenti di rete blockchain funzionanti per funzionare senza problemi senza problemi.

# 3 Privacy

La privacy e la sicurezza sono ovviamente un enorme bisogno di blockchain a livello aziendale. Poiché si tratta di blockchain di autorizzazione, tutti i membri sono entità conosciute e attentamente verificate prima di entrare nell’ecosistema.

Secondo questo articolo di Coindesk:

“Le firme digitali applicate a tutti i messaggi di rete consentono a tutti i nodi e client di verificare il mittente e convalidare l’integrità del messaggio. Ciò è abbinato alla sicurezza del trasporto per autenticare gli endpoint delle comunicazioni e crittografare il traffico dei messaggi.

Inoltre, l’applicazione automatica della crittografia per i dati archiviati completa le migliori pratiche per la crittografia dei dati in transito e inattivi. Quando questa base viene utilizzata in modo trasparente e pervasivo per tutte le comunicazioni protette e i dati di registro archiviati, è un grande passo avanti nel mantenere l’integrità e la sicurezza della rete blockchain, prevenendo la maggior parte degli attacchi di hacking “.

Esempi di aziende che utilizzano blockchain aziendali

Diamo un’occhiata ad alcuni dei leader del settore che stanno cercando di implementare blockchain aziendali.

Diverse istituzioni finanziarie come Santander, RBC, JP Morgan, Citibank, BNY Mellon e Goldman Sachs hanno condotto diversi sforzi relativi alla blockchain. A causa di problemi di regolamentazione, i test blockchain vengono eseguiti in modo misurato.

Le banche interessate sono o coinvolte nel consorzio R3, che è dedicato al settore bancario, mentre diverse sono anche nel consorzio Hyperledger e nella ethereum Enterprise Alliance (EEA).

E per quanto riguarda i processori di pagamento che chiedi? Si scopre che sono anche all’altezza dell’implementazione del PoC blockchain.

American Express sta cercando di implementare un programma di premi per i clienti che utilizzi la blockchain. Sempre nel novembre 2017 hanno annunciato che utilizzeranno Ripple per aiutare i clienti a inviare fondi dalle banche statunitensi alle filiali di Santander nel Regno Unito.

Visa ha anche rivelato la sua intenzione di implementare il suo servizio di pagamenti business-to-business basato su blockchain chiamato “B2B Connect”. Mastercard aveva richiesto un brevetto per un’elaborazione dei pagamenti basata su blockchain più rapida per i commercianti nel maggio 2016.

Per non rimanere indietro, anche l’industria automobilistica sembra essere piuttosto entusiasta di implementare la blockchain.

Volkswagen Financial Services e Renault hanno guidato i PoC nel 2017 testando il monitoraggio telematico dei veicoli. Questo è un caso d’uso estremamente interessante perché risulta che un terzo delle vendite di auto usate in Germania ha manipolato gli odometri.

Questo è il motivo per cui stanno monitorando i dati sul chilometraggio di un veicolo, la cronologia dell’utilizzo del motore, la cronologia delle riparazioni e della manutenzione e li inseriscono nella blockchain. Questo, in sostanza, assicura che le persone conoscano la storia e l’attività di un veicolo con precisione.

Anche l’industria aeronautica sembra essere piuttosto entusiasta della blockchain. Nella primavera del 2017, Airbus, insieme a Blockchain a Berkeley, ha eseguito un PoC per il monitoraggio delle parti dell’aereo a reazione.

Conclusione: blockchain aziendali

Sembra che le blockchain aziendali siano qui per restare. Sempre più aziende di piattaforme diverse stanno cercando di implementare un PoC funzionante per interrompere i rispettivi spazi. Guardando l’enorme quantità di cambiamento positivo che la blockchain può introdurre, è facile capire perché. A partire da ora, devono ancora essere eseguiti test rigorosi.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me