Cos’è la tecnologia Blockchain? Una guida passo passo per principianti

La blockchain è un’invenzione innegabilmente geniale: il frutto di una persona o di un gruppo di persone conosciute con lo pseudonimo, Satoshi Nakamoto. Ma da allora, si è evoluto in qualcosa di più grande e la domanda principale che ogni singola persona si pone è: cos’è Blockchain?

La tecnologia Blockchain è la nuova Internet?

Consentendo la distribuzione ma non la copia delle informazioni digitali, la tecnologia blockchain ha creato la spina dorsale di un nuovo tipo di Internet. Ideato originariamente per valuta digitale, blockchain Bitcoin, (Acquista Bitcoin) la comunità tecnologica ha ora trovato altri potenziali usi per la tecnologia.

In questa guida, ti spiegheremo cos’è la tecnologia blockchain e quali sono le sue proprietà che la rendono così unica. Quindi, speriamo che ti piaccia questa guida Cos’è Blockchain. E se sai già cos’è la blockchain e vuoi diventare uno sviluppatore blockchain, dai un’occhiata al nostro approfondimento tutorial blockchain e crea la tua prima blockchain.

La tecnologia blockchain ha spiegato un'infografica

Una blockchain è, in termini più semplici, una serie di record immutabili di dati con data e ora gestita da un cluster di computer non di proprietà di una singola entità. Ciascuno di questi blocchi di dati (cioè blocco) è protetto e vincolato l’uno all’altro utilizzando principi crittografici (cioè catena).

Quindi, cosa c’è di così speciale e perché diciamo che ha capacità rivoluzionarie per il settore?

La rete blockchain non ha un’autorità centrale: è la definizione stessa di un sistema democratizzato. Poiché si tratta di un libro mastro condiviso e immutabile, le informazioni in esso contenute sono aperte a chiunque e a tutti. Quindi, tutto ciò che è costruito sulla blockchain è per sua stessa natura trasparente e tutte le persone coinvolte sono responsabili delle proprie azioni.

Cos’è esattamente Blockchain?

Una blockchain trasporta nessun costo di transazione.

(Un infrastruttura costo , ma nessun costo di transazione.) La blockchain è un modo semplice ma ingegnoso per trasferire le informazioni da A a B in modo completamente automatizzato e sicuro. Una parte di una transazione avvia il processo creando un blocco. Questo blocco è verificato da migliaia, forse milioni di computer distribuiti in rete. Il blocco verificato viene aggiunto a una catena, che viene archiviata in rete, creando non solo un record univoco, ma un record unico con una cronologia unica. Falsificare un singolo record significherebbe falsificare l’intera catena in milioni di casi. È praticamente impossibile. Bitcoin utilizza questo modello per le transazioni monetarie, ma può essere implementato in molti altri modi.

Cos'è la tecnologia Blockchain? Una guida passo passo per principianti

Pensa a una compagnia ferroviaria. Noi comprare biglietti su un’app o sul Web. La società della carta di credito prende un taglio per l’elaborazione della transazione. Blockchain, non solo l’operatore ferroviario può risparmiare sulle commissioni di elaborazione della carta di credito, ma può spostare l’intero processo di ticketing sulla blockchain. Le due parti nella transazione sono la compagnia ferroviaria e il passeggero. Il ticket è un blocco, che verrà aggiunto a una blockchain di ticket. Proprio come una transazione monetaria sulla blockchain è un record unico, verificabile in modo indipendente e non falsificabile (come Bitcoin), così può essere il tuo biglietto. Per inciso, la blockchain del biglietto finale è anche un record di tutte le transazioni, ad esempio, per una determinata tratta ferroviaria, o anche l’intera rete ferroviaria, comprendente ogni biglietto mai venduto, ogni viaggio mai fatto.

Ma la chiave qui è questa: è gratis. Non solo la blockchain può trasferire e immagazzinare denaro, ma può anche sostituire tutti i processi e modelli di business che si basano sull’addebito di una piccola commissione per una transazione. O qualsiasi altra transazione tra due parti.

Ecco un altro esempio. L’hub della gig economy Fivver addebita 0,5 dollari su una transazione di 5 tra individui che acquistano e vendono servizi. Utilizzando blockchain la transazione è gratuita. Ergo, Fivver cesserà di esistere. Così saranno le case d’asta e qualsiasi altra entità aziendale basata sul principio del market maker.

Anche ai nuovi arrivati ​​piace Uber e Airbnb sono minacciati dalla blockchain. Tutto quello che devi fare è codificare le informazioni transazionali per un viaggio in auto o un pernottamento, e ancora una volta hai un modo perfettamente sicuro che sconvolge il modello di business delle aziende che hanno appena iniziato a sfidare l’economia tradizionale. Non stiamo solo eliminando l’intermediario per l’elaborazione delle commissioni, ma stiamo anche eliminando la necessità della piattaforma di matchmaking.

Perché blockchain le transazioni sono gratuite, puoi addebitare importi minuscoli, ad esempio 1/100 di centesimo per la visualizzazione di un video o la lettura di un articolo. Perché dovrei pagare a The Economist o National Geographic una quota di abbonamento annuale se posso pagare per articolo su Facebook o sulla mia app di chat preferita? Ancora una volta, ricorda che le transazioni blockchain non comportano alcun costo di transazione. Puoi addebitare qualsiasi importo in qualsiasi importo senza preoccuparti che terze parti possano ridurre i tuoi profitti.

Blockchain può registrare le vendite musica di nuovo redditizio per gli artisti eliminando le società musicali e i distributori come Apple o Spotify. La musica che acquisti potrebbe anche essere codificata nella stessa blockchain, rendendola un archivio cloud per qualsiasi brano acquistato. Poiché gli importi addebitati possono essere così piccoli, i servizi di abbonamento e streaming diventeranno irrilevanti.

Va oltre. Ebook potrebbe essere dotato di codice blockchain. Invece di Amazon prendere un taglio e la società della carta di credito guadagnare soldi con la vendita, i libri circolerebbero in forma codificata e una transazione blockchain di successo trasferirebbe denaro all’autore e sbloccherebbe il libro. Trasferisci TUTTO il denaro all’autore, non solo i magri diritti d’autore. Puoi farlo su un sito di recensioni di libri come Goodreads o sul tuo sito web. Il marketplace Amazon non è quindi necessario. Le iterazioni riuscite potrebbero persino includere recensioni e altre informazioni di terze parti sul libro.

Nel finanziario mondo le applicazioni sono più evidenti ei cambiamenti rivoluzionari più imminenti. Le blockchain cambieranno il modo in cui funzionano le borse, i prestiti sono raggruppati e le assicurazioni contratte. Elimineranno i conti bancari e praticamente tutti i servizi offerti dalle banche. Quasi ogni istituto finanziario fallirà o essere costretti a cambiare radicalmente, una volta che i vantaggi di una tecnologia di contabilità sicura senza commissioni di transazione saranno ampiamente compresi e implementati. Dopotutto, il sistema finanziario si basa sul prendere una piccola parte dei tuoi soldi per il privilegio di facilitare una transazione. Invece di pagare elevate commissioni di transazione alle banche e impiegare diversi giorni per saldare e cancellare i pagamenti, possono semplicemente effettuare transazioni tra loro scambi basati su blockchain con facilità e in nessun momento. I banchieri diventeranno semplici consiglieri, non guardiani del denaro. Gli agenti di cambio non potranno più guadagnare commissioni e lo spread di acquisto / vendita scomparirà.

Come funziona una Blockchain?

Immagina un foglio di calcolo duplicato migliaia di volte su una rete di computer. Quindi immagina che questa rete sia progettata per aggiornare regolarmente questo foglio di calcolo e hai una conoscenza di base della blockchain.

Le informazioni contenute in una blockchain esistono come database condiviso e continuamente riconciliato. Questo è un modo di utilizzare la rete che presenta evidenti vantaggi. Il database blockchain non è archiviato in una singola posizione, il che significa che i record che conserva sono veramente pubblici e facilmente verificabili. Non esiste alcuna versione centralizzata di queste informazioni che un hacker possa corrompere. Ospitato da milioni di computer contemporaneamente, i suoi dati sono accessibili a chiunque su Internet.

Per approfondire l’analogia del foglio di calcolo di Google, vorrei che leggessi questo pezzo di uno specialista di blockchain.

“Il modo tradizionale di condividere documenti con la collaborazione consiste nell’inviare un documento di Microsoft Word a un altro destinatario e chiedere loro di modificarlo. Il problema con quello scenario è che devi aspettare fino a ricevere una copia di ritorno prima di poter vedere o apportare altre modifiche perché sei bloccato dalla modifica fino a quando l’altra persona non ha finito con esso. È così che funzionano i database oggi. Due proprietari non possono interferire con lo stesso record contemporaneamente. È così che le banche mantengono saldi e trasferimenti di denaro; bloccano brevemente l’accesso (o diminuiscono il saldo) mentre effettuano un trasferimento, quindi aggiornano l’altro lato, quindi riaprono l’accesso (o aggiornano di nuovo). Con Google Docs (o Google Sheets), entrambe le parti hanno accesso allo stesso documento contemporaneamente e la singola versione di quel documento è sempre visibile a entrambe. È come un libro mastro condiviso, ma è un documento condiviso. La parte distribuita entra in gioco quando la condivisione coinvolge più persone.

Immagina il numero di documenti legali che dovrebbero essere usati in questo modo. Invece di passarli l’un l’altro, perdere traccia delle versioni e non essere sincronizzati con l’altra versione, perché * tutti * i documenti aziendali non possono essere condivisi invece di essere trasferiti avanti e indietro? Così tanti tipi di contratti legali sarebbero l’ideale per quel tipo di flusso di lavoro. Non hai bisogno di una blockchain per condividere documenti, ma l’analogia dei documenti condivisi è potente. ” – William Mougayar, Venture advisor, 4x imprenditore, marketer, strategist e specialista blockchain

Il motivo per cui la blockchain ha guadagnato così tanta ammirazione è che:

  • Non è di proprietà di una singola entità, quindi è decentralizzato
  • I dati sono archiviati crittograficamente all’interno
  • La blockchain è immutabile, quindi nessuno può manomettere i dati che si trovano all’interno della blockchain
  • La blockchain è trasparente, quindi è possibile tenere traccia dei dati se lo si desidera

I tre pilastri della tecnologia Blockchain

Le tre proprietà principali della tecnologia Blockchain che l’hanno aiutata a ottenere consensi diffusi sono le seguenti:

  • Decentramento
  • Trasparenza
  • Immutabilità

Pilastro n. 1: decentralizzazione

Prima che arrivassero Bitcoin e BitTorrent, eravamo più abituati ai servizi centralizzati. L’idea è molto semplice. Hai un’entità centralizzata che ha archiviato tutti i dati e dovresti interagire esclusivamente con questa entità per ottenere tutte le informazioni richieste.

Un altro esempio di sistema centralizzato sono le banche. Conservano tutti i tuoi soldi e l’unico modo per pagare qualcuno è passare attraverso la banca.

Il modello client-server tradizionale ne è un perfetto esempio:

Cos'è Blockchain

Quando cerchi qualcosa su Google, invii una query al server che poi ti risponde con le informazioni pertinenti. Questo è un semplice client-server.

Ora, i sistemi centralizzati ci hanno trattato bene per molti anni, tuttavia hanno diverse vulnerabilità.

  • In primo luogo, poiché sono centralizzati, tutti i dati vengono archiviati in un unico punto. Questo li rende facili punti di destinazione per potenziali hacker.
  • Se il sistema centralizzato dovesse passare attraverso un aggiornamento software, arresterebbe l’intero sistema
  • E se l’entità centralizzata in qualche modo si spegne per qualsiasi motivo? In questo modo nessuno potrà accedere alle informazioni che possiede
  • Nel peggiore dei casi, cosa succede se questa entità viene danneggiata e dannosa? Se ciò accade, tutti i dati che si trovano all’interno della blockchain saranno compromessi.

Quindi, cosa succede se portiamo via questa entità centralizzata?

In un sistema decentralizzato, le informazioni non vengono archiviate da una singola entità. In effetti, tutti nella rete possiedono le informazioni.

In una rete decentralizzata, se desideri interagire con il tuo amico, puoi farlo direttamente senza passare da terze parti. Questa era l’ideologia principale dietro i Bitcoin. Tu e solo tu solo sei responsabile dei tuoi soldi. Puoi inviare i tuoi soldi a chi vuoi senza dover passare per una banca.

Tecnologia Blockhcain: nuove reti

Pilastro n. 2: trasparenza

Uno dei concetti più interessanti e fraintesi della blockchain è la “trasparenza”. Alcune persone dicono che la blockchain ti dà privacy mentre alcuni dicono che è trasparente. Perché pensi che accada?

Ebbene … l’identità di una persona è nascosta tramite crittografia complessa e rappresentata solo dal suo indirizzo pubblico. Quindi, se dovessi cercare la cronologia delle transazioni di una persona, non vedrai “Bob ha inviato 1 BTC”, invece vedrai “1MF1bhsFLkBzzz9vpFYEmvwT2TbyCt7NZJ ha inviato 1 BTC”.

La seguente istantanea di Ethereum le transazioni ti mostreranno cosa intendiamo:

Transazioni Ethereum

Quindi, anche se la vera identità della persona è sicura, vedrai comunque tutte le transazioni che sono state eseguite dal suo indirizzo pubblico. Questo livello di trasparenza non è mai esistito prima in un sistema finanziario. Aggiunge quel livello di responsabilità extra, e molto necessario, richiesto da alcune di queste più grandi istituzioni.

Parlando puramente dal punto di vista di criptovaluta, se conosci l’indirizzo pubblico di una di queste grandi aziende, puoi semplicemente inserirlo in un esploratore e guardare tutte le transazioni in cui si sono impegnate. Questo li costringe ad essere onesti, qualcosa che non hanno mai dovuto affrontare prima.

Tuttavia, questo non è il miglior caso d’uso. Siamo abbastanza sicuri che la maggior parte di queste società non effettuerà transazioni utilizzando la criptovaluta e, anche se lo fanno, non eseguiranno TUTTE le transazioni utilizzando la criptovaluta. Tuttavia, cosa succederebbe se la blockchain fosse integrata … diciamo nella loro catena di approvvigionamento?

Puoi capire perché qualcosa di simile può essere molto utile per il settore finanziario?

Pilastro n. 3: immutabilità

Immutabilità, nel contesto della blockchain, significa che una volta che qualcosa è stato inserito nella blockchain, non può essere manomesso.

Potete immaginare quanto sarà prezioso per gli istituti finanziari?

Immagina quanti casi di appropriazione indebita possono essere stroncati sul nascere se le persone sanno che non possono “lavorare sui libri” e giocherellare con gli account aziendali.

Il motivo per cui la blockchain ottiene questa proprietà è quello del file funzione hash crittografica.

In termini semplici, hashing significa prendere una stringa di input di qualsiasi lunghezza e fornire un output di lunghezza fissa. Nel contesto delle criptovalute come bitcoin, le transazioni vengono prese come input ed eseguite attraverso un algoritmo di hashing (Bitcoin utilizza SHA-256) che fornisce un output di lunghezza fissa.

Vediamo come funziona il processo di hashing. Inseriremo alcuni input. Per questo esercizio, utilizzeremo SHA-256 (Secure Hashing Algorithm 256).

hashing

Come puoi vedere, nel caso di SHA-256, non importa quanto grande o piccolo sia il tuo input, l’output avrà sempre una lunghezza fissa di 256 bit. Ciò diventa fondamentale quando si ha a che fare con un’enorme quantità di dati e transazioni. Quindi fondamentalmente, invece di ricordare i dati di input che potrebbero essere enormi, puoi semplicemente ricordare l’hash e tenerne traccia.

Una funzione hash crittografica è una classe speciale di funzioni hash che ha varie proprietà che la rendono ideale per la crittografia. Ci sono alcune proprietà che una funzione hash crittografica deve avere per essere considerata sicura. Puoi leggere su questi in dettaglio nella nostra guida sull’hashing.

C’è solo una proprietà su cui vogliamo che ti concentri oggi. Si chiama “effetto valanga”.

Cosa significa?

Anche se apporti una piccola modifica al tuo input, le modifiche che si rifletteranno nell’hash saranno enormi. Proviamolo usando SHA-256:

hashing blockchain

Lo vedi? Anche se hai appena cambiato il caso del primo alfabeto dell’input, guarda quanto ha influenzato l’hash dell’output. Ora, torniamo al punto precedente quando stavamo guardando l’architettura blockchain. Quello che abbiamo detto è stato:

La blockchain è un elenco collegato che contiene dati e un puntatore hash che punta al blocco precedente, creando così la catena. Cos’è un hash pointer? Un puntatore hash è simile a un puntatore, ma invece di contenere solo l’indirizzo del blocco precedente contiene anche l’hash dei dati all’interno del blocco precedente.

Questa piccola modifica è ciò che rende le blockchain così incredibilmente affidabili e innovative.

Immagina per un secondo, un hacker attacca il blocco 3 e cerca di modificare i dati. A causa delle proprietà delle funzioni hash, un leggero cambiamento nei dati cambierà drasticamente l’hash. Ciò significa che qualsiasi leggera modifica apportata nel blocco 3, cambierà l’hash che è memorizzato nel blocco 2, ora che a sua volta cambierà i dati e l’hash del blocco 2 che si tradurrà in modifiche nel blocco 1 e così via e così via . Questo cambierà completamente la catena, il che è impossibile. Questo è esattamente il modo in cui le blockchain raggiungono l’immutabilità.

Manutenzione della Blockchain – Rete e nodi

La blockchain è gestita da una rete peer-to-peer. La rete è una raccolta di nodi interconnessi tra loro. I nodi sono singoli computer che ricevono input e svolgono una funzione su di essi e forniscono un output. La blockchain utilizza un tipo speciale di rete chiamato “rete peer-to-peer” che suddivide l’intero carico di lavoro tra i partecipanti, tutti ugualmente privilegiati, chiamati “peer”. Non c’è più un server centrale, ora ci sono diversi peer distribuiti e decentralizzati.

Perché le persone usano la rete peer-to-peer?

Uno degli usi principali della rete peer-to-peer è la condivisione di file, chiamata anche torrenting. Se si utilizza un modello client-server per il download, di solito è estremamente lento e dipende interamente dallo stato di salute del server. Inoltre, come abbiamo detto, è soggetto alla censura.

Tuttavia, in un sistema peer-to-peer, non esiste un’autorità centrale, e quindi se anche uno dei peer nella rete esce dalla gara, hai ancora più peer da cui scaricare. Inoltre, non è soggetto agli standard idealistici di un sistema centrale, quindi non è soggetto alla censura.

Se dovessimo confrontare i due:

Tecnologia blockchain: download decentralizzato

Cortesia dell’immagine: Quora

La natura decentralizzata di un sistema peer-to-peer diventa fondamentale man mano che si passa alla sezione successiva. Quanto critico? Ebbene, l’idea semplice (almeno sulla carta) di combinare questa rete peer-to-peer con un sistema di pagamento ha rivoluzionato completamente il settore finanziario dando vita alla criptovaluta.

L’uso di reti e nodi nelle criptovalute.

La struttura della rete peer-to-peer in criptovaluta è strutturata in base al meccanismo di consenso che stanno utilizzando. Per criptovaluta come Bitcoin ed Ethereum che utilizza un normale prova di lavoro meccanismo di consenso (Ethereum passerà alla Proof of Stake), tutti i nodi hanno lo stesso privilegio. L’idea è creare una rete egualitaria. Ai nodi non vengono concessi privilegi speciali, tuttavia, le loro funzioni e il grado di partecipazione possono differire. Non esiste un server / entità centralizzata, né esiste alcuna gerarchia. È una topologia piatta.

Questi decentralizzati criptovalute sono strutturati in questo modo per un semplice motivo, per rimanere fedeli alla loro filosofia. L’idea è di avere un sistema valutario, in cui tutti siano trattati alla pari e non ci sia un organo di governo, che possa determinare il valore della valuta in base a un capriccio. Questo è vero sia per bitcoin che per Ethereum.

Ora, se non esiste un sistema centrale, come farebbero tutti nel sistema a sapere che è avvenuta una certa transazione? La rete segue il protocollo gossip. Pensa a come si diffondono i pettegolezzi. Supponiamo che Alice abbia inviato 3 ETH a Bob. I nodi più vicini a lei lo sapranno, e poi lo diranno ai nodi più vicini a loro, e poi lo diranno ai loro vicini, e questo continuerà a diffondersi finché tutti lo sapranno. I nodi sono fondamentalmente i tuoi parenti ficcanaso e fastidiosi.

Allora, cos’è un nodo nel contesto di Ethereum? Un nodo è semplicemente un computer che partecipa alla rete Ethereum. Questa partecipazione può avvenire in tre modi:

  • Mantenendo una copia superficiale della blockchain, ovvero un client leggero
  • Mantenendo una copia completa della blockchain, anche nota come Full Node
  • Verificando le transazioni aka Mining

Tuttavia, il problema con questo design è che non è davvero così scalabile. Ecco perché molte criptovalute di nuova generazione adottano un meccanismo di consenso basato sui leader. Nel EOS, Cardano, Neo, ecc. i nodi eleggono i nodi leader o “supernodi” che sono responsabili del consenso e della salute generale della rete. Queste criptovalute sono molto più veloci ma non sono i sistemi più decentralizzati.

Quindi, in un certo senso, le criptovalute devono trovare un compromesso tra velocità e decentralizzazione.

Chi utilizzerà la Blockchain?

In quanto infrastruttura web, non è necessario conoscere la blockchain perché sia ​​utile nella tua vita.

Attualmente, la finanza offre i casi d’uso più forti per la tecnologia. Rimesse internazionali, ad esempio. La Banca Mondiale stima che nel 2015 siano stati inviati oltre $ 430 miliardi di trasferimenti di denaro. E al momento vi è una forte domanda di sviluppatori blockchain.

La blockchain potenzialmente esclude l’intermediario per questi tipi di transazioni. Il personal computing è diventato accessibile al grande pubblico con l’invenzione della Graphical User Interface (GUI), che ha assunto la forma di un “desktop”. Allo stesso modo, la GUI più comune ideata per la blockchain sono le cosiddette applicazioni “wallet”, che le persone usano per acquistare cose con Bitcoin e memorizzarle insieme ad altre criptovalute.

Le transazioni online sono strettamente connesse ai processi di verifica dell’identità. È facile immaginare che le app wallet si trasformeranno nei prossimi anni per includere altri tipi di gestione delle identità.

Blockchain e adozione mainstream

L’impatto della tecnologia blockchain è davvero di vasta portata e ha molti più casi d’uso rispetto all’essere un facilitatore per le transazioni. Diverse industrie hanno scoperto i vantaggi dell’integrazione blockchain. Mentre Bitcoin ed Ethereum sono esempi di blockchain pubblici, la maggior parte di questi settori richiede funzionalità specifiche dalla loro architettura di registro distribuito. Questo è il motivo per cui usano un tipo speciale di blockchain chiamato “blockchain autorizzato”.

Cos’è una blockchain autorizzata?

Allora, qual è la differenza tra una blockchain pubblica e una blockchain autorizzata? Le blockchain pubbliche sono protocolli aperti. Chiunque può unirsi alla rete e partecipare al protocollo e prendersi cura del consenso generale della rete. Inoltre, i dati archiviati nella blockchain sono praticamente aperti a tutti poiché tutto è pubblico.

Sebbene la trasparenza sia una caratteristica molto desiderabile, resta il fatto che le aziende non vogliono utilizzare una rete in cui qualsiasi Joe medio può sbirciare nei loro rapporti quotidiani ed essere parte di alcune informazioni riservate.

Pertanto, le aziende preferiscono utilizzare una forma unica di blockchain chiamata catene “autorizzate”, limitando il numero di nodi che entrano nella rete. Le catene autorizzate possono anche essere differenziate in blockchain autorizzate pubbliche e private.

Blockchain autorizzata pubblica

In un sistema pubblico autorizzato, chiunque può unirsi alla rete, ma solo pochi eletti possono prendersi cura del consenso e delle reti complessive. Facciamo un esempio di vita reale per capire come funziona questo sistema. Chiunque può accedere a un bancomat pubblico e utilizzarlo. Non è necessario disporre di privilegi speciali per utilizzarlo (ad eccezione di una carta bancomat). Ma non tutti possono aprire la macchina e aggiungere nuove funzionalità e denaro. Solo la banca che possiede la macchina ha il diritto di farlo.

Blockchain come stellar, ripple, EOS, sovrin, ecc.Sono esempi di blockchain pubbliche e autorizzate. In EOS, chiunque può unirsi alla rete. Tuttavia, per prendere parte al consenso, dovrai essere eletto come uno dei 21 produttori di blocchi e bloccare alcune partecipazioni nell’ecosistema.

Blockchain autorizzata privata

Una blockchain privata autorizzata è quella in cui i membri devono ottenere il permesso per entrare nel sistema e solo pochi nodi scelti sono autorizzati a prendere decisioni amministrative. Pensa a un’università. Non tutti possono entrare in questa università. Gli aspiranti devono prima superare un esame di ammissione. Inoltre, se si tratta di un’università estremamente prestigiosa, dovranno avere abbastanza soldi per pagare le tasse di ammissione. Tuttavia, le decisioni amministrative dell’università sono prese dall’organo del consiglio studentesco, ovvero gli studenti eletti / selezionati per occuparsi di questi ruoli. Non tutti gli studenti si occupano della parte amministrativa.

Molte aziende hanno creato consorzi utilizzando protocolli come Hyperledger Fabric, che sono blockchain privati ​​autorizzati.

A cosa serve Blockchain?

La rete blockchain offre agli utenti di Internet la possibilità di creare valore e autentica le informazioni digitali. Che cosa nuova applicazioni ne risulterà?

# 1 Contratti intelligenti

La tecnologia di registro distribuito consente la codifica di contratti semplici che verrà eseguito quando vengono soddisfatte le condizioni specificate. Ethereum è un progetto blockchain open source che è stato costruito appositamente per realizzare questa possibilità. Tuttavia, nelle sue fasi iniziali, Ethereum ha il potenziale per sfruttare l’utilità delle blockchain su una scala davvero rivoluzionaria.

All’attuale livello di sviluppo della tecnologia, i contratti intelligenti possono essere programmati per eseguire semplici funzioni. Ad esempio, un derivato potrebbe essere pagato quando uno strumento finanziario incontra un determinato benchmark, con l’uso della tecnologia blockchain e Bitcoin che consente di automatizzare il pagamento. Poiché Etherum è la più grande rete di contratti intelligenti, alcuni dei principali scambi di criptovaluta come OKEx stanno anche implementando le loro reti di contratti intelligenti decentralizzate come OKEx Chain, dove gli utenti possono avviare le loro applicazioni decentralizzate, creare coppie di token trading e fare trading liberamente senza limiti di tempo e luogo.

# 2 L’economia della condivisione

Con aziende come Uber e Airbnb fiorenti, la sharing economy è già un successo dimostrato. Attualmente, tuttavia, gli utenti che desiderano chiamare un servizio di ride sharing devono fare affidamento su un intermediario come Uber. Abilitando i pagamenti peer-to-peer, la blockchain apre la porta all’interazione diretta tra le parti: si ottiene un’economia di condivisione veramente decentralizzata.

Un primo esempio, OpenBazaar utilizza la blockchain per creare un eBay peer-to-peer. Scarica l’app sul tuo dispositivo informatico e potrai effettuare transazioni con i fornitori di OpenBazzar senza pagare commissioni di transazione. L’etica “senza regole” del protocollo significa che la reputazione personale sarà ancora più importante per le interazioni aziendali di quanto non lo sia attualmente su eBay.

# 3 Crowdfunding

Iniziative di crowdfunding come Kickstarter e Gofundme stanno facendo il lavoro avanzato per l’emergente economia peer-to-peer. La popolarità di questi siti suggerisce che le persone vogliono avere voce in capitolo nello sviluppo del prodotto. Le blockchain portano questo interesse al livello successivo, creando potenzialmente fondi di capitale di rischio di crowdsourcing.

Nel 2016, uno di questi esperimenti, la DAO (Organizzazione Autonoma Decentrata) con sede a Ethereum, ha raccolto l’incredibile cifra di 200 milioni di dollari in poco più di due mesi. I partecipanti hanno acquistato “token DAO” consentendo loro di votare su investimenti in capitale di rischio con contratti intelligenti (il potere di voto era proporzionato al numero di DAO che detenevano). Un successivo hack dei fondi del progetto ha dimostrato che il progetto è stato avviato senza un’adeguata due diligence, con conseguenze disastrose. Indipendentemente da ciò, l’esperimento DAO suggerisce che la blockchain ha il potenziale per inaugurare “un nuovo paradigma di cooperazione economica”.

# 4 Governance

Rendendo i risultati completamente trasparenti e accessibili al pubblico, la tecnologia di database distribuiti potrebbe portare piena trasparenza alle elezioni o qualsiasi altro tipo di sondaggio. I contratti intelligenti basati su Ethereum aiutano ad automatizzare il processo.

L’app, Boardroom, consente che il processo decisionale organizzativo avvenga sulla blockchain. In pratica, ciò significa che la governance aziendale diventa completamente trasparente e verificabile nella gestione di asset digitali, equità o informazioni.

# 5 Audit della catena di fornitura

I consumatori vogliono sempre più sapere che le affermazioni etiche che le aziende fanno sui loro prodotti sono reali. I registri distribuiti forniscono un modo semplice per certificare che i retroscena delle cose che acquistiamo sono autentici. La trasparenza viene fornita con il timestamp basato su blockchain di una data e un luogo, ad esempio sui diamanti etici, che corrisponde a un numero di prodotto.

Provenance, con sede nel Regno Unito, offre audit della catena di approvvigionamento per una vasta gamma di beni di consumo. Utilizzando la blockchain di Ethereum, un progetto pilota Provenance garantisce che il pesce venduto nei ristoranti di sushi in Giappone sia stato raccolto in modo sostenibile dai suoi fornitori in Indonesia.

# 6 Archiviazione di file

La decentralizzazione dell’archiviazione di file su Internet offre vantaggi evidenti. La distribuzione dei dati in tutta la rete protegge i file dall’essere hackerati o persi.

InterPlanetary File System (IPFS) rende facile concettualizzare come potrebbe funzionare un web distribuito. Simile al modo in cui un BitTorrent sposta i dati su Internet, IPFS elimina la necessità di relazioni client-server centralizzate (cioè, il web corrente). Un Internet costituito da siti Web completamente decentralizzati ha il potenziale per accelerare il trasferimento di file e i tempi di streaming. Un tale miglioramento non è solo conveniente. È un aggiornamento necessario ai sistemi di distribuzione dei contenuti attualmente sovraccarichi del Web.

# 7 Mercati di previsione

Il crowdsourcing delle previsioni sulla probabilità di eventi ha dimostrato di avere un alto grado di accuratezza. La media delle opinioni annulla i pregiudizi non esaminati che distorcono il giudizio. I mercati di previsione che pagano in base ai risultati dell’evento sono già attivi. Le blockchain sono una tecnologia di “saggezza della folla” che senza dubbio troverà altre applicazioni negli anni a venire.

L’applicazione del mercato di previsione Augur fa offerte di azioni sul risultato di eventi del mondo reale. I partecipanti possono guadagnare denaro acquistando nella previsione corretta. Maggiore è il numero di azioni acquistate nel risultato corretto, maggiore sarà il pagamento. Con un piccolo impegno di fondi (meno di un dollaro), chiunque può porre una domanda, creare un mercato basato su un risultato previsto e raccogliere la metà di tutte le commissioni di transazione generate dal mercato.

# 8 Protezione della proprietà intellettuale

Come è noto, le informazioni digitali possono essere riprodotte all’infinito e distribuite ampiamente grazie a Internet. Ciò ha dato agli utenti web a livello globale una miniera d’oro di contenuti gratuiti. Tuttavia, i titolari di copyright non sono stati così fortunati, perdendo il controllo sulla loro proprietà intellettuale e soffrendo di conseguenza finanziariamente. Contratti intelligenti può proteggere il diritto d’autore e automatizzare la vendita di opere creative online, eliminando il rischio di copia e ridistribuzione dei file.

Mycelia utilizza la blockchain per creare un sistema di distribuzione musicale peer-to-peer. Fondata dal cantautore britannico Imogen Heap, Mycelia consente ai musicisti di vendere canzoni direttamente al pubblico, così come concedere in licenza campioni ai produttori e dividere le royalty a cantautori e musicisti: tutte queste funzioni sono automatizzate da contratti intelligenti. La capacità delle blockchain di emettere pagamenti in importi frazionari di criptovaluta (micropagamenti) suggerisce che questo caso d’uso per la blockchain ha una forte possibilità di successo.

# 9 Internet of Things (IoT)

Cos’è l’IoT? La gestione controllata dalla rete di alcuni tipi di dispositivi elettronici, ad esempio il monitoraggio della temperatura dell’aria in un impianto di stoccaggio. I contratti intelligenti rendono possibile l’automazione della gestione remota dei sistemi. Una combinazione di software, sensori e rete facilita lo scambio di dati tra oggetti e meccanismi. Il risultato aumenta l’efficienza del sistema e migliora il monitoraggio dei costi.

I più grandi attori della produzione, della tecnologia e delle telecomunicazioni sono tutti in lizza per il dominio dell’IoT. Pensa a Samsung, IBM e AT&T.Una naturale estensione dell’infrastruttura esistente controllata dagli operatori storici, le applicazioni IoT copriranno la gamma dalla manutenzione predittiva delle parti meccaniche all’analisi dei dati e alla gestione automatizzata dei sistemi su larga scala.

# 10 Microgrid di vicinato

Le tecnologie blockchain consentono l’acquisto e la vendita di energia rinnovabile generata dalle microgrid di quartiere. Quando i pannelli solari producono energia in eccesso, i contratti intelligenti basati su Ethereum la ridistribuiscono automaticamente. Tipi simili di automazione degli smart contract avranno molte altre applicazioni man mano che l’IoT diventerà una realtà.

Con sede a Brooklyn, Consensys è una delle principali aziende a livello mondiale che sta sviluppando una gamma di applicazioni per Ethereum. Un progetto su cui stanno collaborando è Transactive Grid, che lavora con il gruppo di energia distribuita, LO3. Un progetto prototipo attualmente attivo e in esecuzione utilizza i contratti intelligenti di Ethereum per automatizzare il monitoraggio e la ridistribuzione dell’energia della microgrid. Questa cosiddetta “griglia intelligente” è un primo esempio di funzionalità IoT.

# 11 Gestione delle identità

C’è un preciso bisogno di meglio gestione dell’identità In rete. La capacità di verificare la tua identità è il fulcro delle transazioni finanziarie che avvengono online. Tuttavia, i rimedi per i rischi per la sicurezza associati al web commerce sono nella migliore delle ipotesi imperfetti. I registri distribuiti offrono metodi avanzati per dimostrare chi sei, insieme alla possibilità di digitalizzare documenti personali. Avere un’identità sicura sarà importante anche per le interazioni online, ad esempio nell’economia della condivisione. Una buona reputazione, dopotutto, è la condizione più importante per condurre transazioni online.

Lo sviluppo di standard di identità digitale si sta rivelando un processo estremamente complesso. Sfide tecniche a parte, una soluzione di identità online universale richiede la cooperazione tra entità private e governo. Aggiungete a ciò la necessità di navigare nei sistemi legali in diversi paesi e il problema diventa esponenzialmente difficile. Un e-commerce su Internet si basa attualmente sul certificato SSL (il piccolo lucchetto verde) per transazioni sicure sul web. Netki è una startup che aspira a creare uno standard SSL per la blockchain. Avendo recentemente annunciato un round seed da 3,5 milioni di dollari, Netki prevede un lancio del prodotto all’inizio del 2017.

# 12 AML e KYC

Antiriciclaggio (AML) e sappi che le pratiche dei tuoi clienti (KYC) hanno un forte potenziale per essere adattate alla blockchain. Attualmente, le istituzioni finanziarie devono eseguire un processo in più fasi ad alta intensità di lavoro per ogni nuovo cliente. I costi KYC potrebbero essere ridotti attraverso la verifica del cliente interistituzionale e allo stesso tempo aumentare l’efficacia del monitoraggio e dell’analisi.

Startup Polycoin ha una soluzione AML / KYC che prevede l’analisi delle transazioni. Le transazioni identificate come sospette vengono inoltrate ai responsabili della conformità. Un’altra startup, Tradle, sta sviluppando un’applicazione chiamata Trust in Motion (TiM). Caratterizzato come “Instagram per KYC”, TiM consente ai clienti di scattare un’istantanea dei documenti chiave (passaporto, bolletta, ecc.). Una volta verificati dalla banca, questi dati vengono archiviati crittograficamente sulla blockchain.

# 13 Gestione dei dati

Oggi, in cambio dei propri dati personali, le persone possono utilizzare gratuitamente piattaforme di social media come Facebook. In futuro, gli utenti avranno la possibilità di gestire e vendere i dati generati dalla loro attività online. Poiché può essere facilmente distribuito in piccole quantità frazionarie, Bitcoin – o qualcosa di simile – molto probabilmente sarà la valuta che verrà utilizzata per questo tipo di transazione.

Il progetto MIT Enigma comprende che la privacy degli utenti è il presupposto fondamentale per la creazione di un mercato dei dati personali. Enigma utilizza tecniche crittografiche per consentire la suddivisione di singoli set di dati tra i nodi e allo stesso tempo eseguire calcoli di massa sul gruppo di dati nel suo insieme. La frammentazione dei dati rende anche Enigma scalabile (a differenza di quelle soluzioni blockchain in cui i dati vengono replicati su ogni nodo). Il lancio della beta è promesso entro i prossimi sei mesi.

# 14 Registrazione del titolo di terra

In quanto libri mastri accessibili pubblicamente, le blockchain possono rendere più efficienti tutti i tipi di registrazione. I titoli di proprietà sono un esempio calzante. Tendono ad essere suscettibili di frode, nonché costosi e ad alta intensità di manodopera da amministrare.

Un certo numero di paesi sta intraprendendo progetti catastali basati su blockchain. L’Honduras è stato il primo governo ad annunciare tale iniziativa nel 2015, sebbene lo stato attuale di quel progetto non sia chiaro. Quest’anno, la Repubblica di Georgia ha cementato un accordo con il Gruppo Bitfury per sviluppare un sistema blockchain per i titoli di proprietà. Secondo quanto riferito, Hernando de Soto, l’economista di alto profilo e difensore dei diritti di proprietà, fornirà consulenza sul progetto. Più recentemente, la Svezia ha annunciato che stava sperimentando un’applicazione blockchain per i titoli di proprietà.

# 15 Trading di azioni

Il potenziale per una maggiore efficienza nel regolamento delle azioni costituisce un forte caso d’uso per le blockchain nel commercio di azioni. Quando vengono eseguite peer-to-peer, le conferme commerciali diventano quasi istantanee (invece di impiegare tre giorni per l’autorizzazione). Potenzialmente, questo significa che gli intermediari – come la stanza di compensazione, i revisori dei conti e i custodi – vengono rimossi dal processo.

Numerose borse e borse di materie prime stanno prototipando applicazioni blockchain per i servizi che offrono, tra cui ASX (Australian Securities Exchange), Deutsche Börse (borsa di Francoforte) e JPX (Japan Exchange Group). Il profilo più alto perché il first mover riconosciuto nell’area, è Linq del Nasdaq, una piattaforma per il trading sul mercato privato (tipicamente tra startup pre-IPO e investitori). Una partnership con la società tecnologica blockchain Chain, Linq ha annunciato il completamento del suo primo scambio di azioni nel 2015. Più recentemente, il Nasdaq ha annunciato lo sviluppo di un progetto blockchain di prova per il voto per procura sul mercato azionario estone.

Cos'è la tecnologia Blockchain? Una guida passo passo per principianti

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me