Telecom Giant AT&T si unisce al treno Crypto per i pagamenti

A&T ha annunciato oggi che ora supporterà i pagamenti crittografici tramite Bitpay. Bitpay è un popolare servizio di pagamento che supporta più criptovalute principali tra cui Bitcoin e Ethereum. Questo è stato seguito da un breve comunicato stampa che osservava il completamento del processo di integrazione e gli utenti ora possono effettuare pagamenti con Bitpay utilizzando l’AT&T sito Web o con l’aiuto della loro applicazione mobile.

Se sei interessato a scoprire come, ecco un file video dal canale Youtube ufficiale di Bitpay che spiega come iscriversi all’account commerciante Bitpay.

2019: Crypto Hype diventa realtà

A&T non è una piccola azienda. Abbiamo già Facebook che fa i suoi passi con blockchain e criptovalute. Ora con un gigante delle telecomunicazioni come AT&T sostenendo le criptovalute, il futuro sembra luminoso per l’industria delle criptovalute.

Il Vice President of Communications Finance Business Operations, Kevin McDorman, ha dichiarato quanto segue:

“Siamo sempre alla ricerca di modi per migliorare ed espandere i nostri servizi. Abbiamo clienti che utilizzano la criptovaluta e siamo felici di poter offrire loro un modo per pagare le bollette con il metodo che preferiscono “.

La notizia segue un recente incidente di SIM-jacking incidenti in cui AT&I clienti T hanno perso le criptovalute a seguito di un pasticcio del servizio clienti a seguito dei rappresentanti truffati per riassegnare le SIM appartenenti a persone note per detenere personalmente le criptovalute. Soprattutto quando l’autenticazione a due fattori basata su SMS è la misura di sicurezza primaria, il SIM-jacking è una delle principali preoccupazioni. Incidenti simili hanno portato un utente a intentare una causa di alto profilo contro AT&T.

L’utente afferma:

“A&È disponibile collaborazione con l’hacker, negligenza grave, violazione dei suoi doveri statutari e mancato rispetto dei suoi impegni nella sua Informativa sulla privacy. “

Il caso contro AT&T è ancora in corso.

A&T non si concentra solo sulle criptovalute. Ha anche deciso di puntare sulla tecnologia alla base delle criptovalute, Blockchain. È una delle tante grandi aziende statunitensi ad ottenere un brevetto basato su blockchain. Il loro brevetto si basa sulla “mappatura” delle interazioni degli utenti sui social media e sull’utilizzo dei registri distribuiti per archiviare una registrazione immutabile dell’attività sui social media principalmente per scopi pubblicitari. Hanno anche ottenuto un altro brevetto che coinvolge un server per abbonati alimentato da Bitcoin. Amazon ha anche cercato un brevetto che coinvolgesse blockchain e crittografia.

Aziende da miliardi di dollari e Blockchain

Con questo recente annuncio, AT&T diventa la prima grande azienda di telecomunicazioni negli Stati Uniti ad accettare criptovalute.

Presto avranno un set completo di servizi blockchain aziendali che si uniranno a IBM, Starbucks, Facebook, Whole Foods e molte altre società da miliardi di dollari. Questo non è solo negli Stati Uniti, le società di telecomunicazioni di tutto il mondo sostengono la blockchain da molto tempo. La KT Corp della Corea del Sud è un esempio.

HyperLedger di IBM sta guadagnando popolarità nel fornire una piattaforma per costruire sistemi Blockchain privati ​​e sta cercando di convincere le telecomunicazioni indiane a utilizzare questa piattaforma o blockchain in generale per i registri di non chiamata. Starbucks ha iniziato ad accettare pagamenti in criptovaluta anche in località selezionate. Overstock.com è un altro esempio di sostenitore vocale di criptovalute e accetta pagamenti sotto forma di criptovalute. Si dice anche che Facebook stia lavorando a una criptovaluta che aiuterà gli utenti a eseguire transazioni tra loro su WhatsApp. Google e Amazon stanno entrambi utilizzando Ethereum e i suoi toolkit per la creazione di blockchain pubblici per migliorare i loro servizi.

Tuttavia, non tutto va bene. Le criptovalute hanno ancora l’immagine pubblica di essere utilizzate nel Dark Web. La sua natura altamente volatile rende molti investitori scettici e le notizie di società di criptovalute che truffano i loro utenti non aiutano nemmeno a promuovere la sua causa. Anche le principali aziende come Expedia e Rakuten si sono ritirate dal loro supporto iniziale di crittografia. Rakuten sta ora lavorando a un protocollo blockchain per verificare se i prodotti venduti sono giapponesi verificabili e non falsi. Si dice che lo facciano con l’aiuto di una società Blockchain in Cina.

Gli appassionati di criptovalute di tutto il mondo guardano alle società da miliardi di dollari che abbracciano criptovalute e blockchain come un passo positivo e credono che questa adozione un giorno porterà all’adozione mainstream delle criptovalute. Le criptovalute potrebbero essere lontane dall’essere mainstream come la valuta cartacea. Tuttavia, a quanto pare, possiamo vedere che le criptovalute si trovano nella posizione in cui si trovano oggi le carte di credito e di debito entro i prossimi 2 anni.

Tweet2CondividereCondividereWhatsApp

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me